/ ATTUALITÀ

Spazio Annunci della tua città

Bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. saranno disponibili a partire dal 70° giorno (intorno al 20...

Bellissimi cuccioli di importanti linee di sangue, selezionati per carattere e tipicità. Pedigree, microchip e...

Annualmente 800 mt slm così composta: piano terra tavernetta con caminetto, camera letto matrimoniale ,bagno...

Nel comprensorio sciistico della Riserva Bianca, a due passi dalla Costa Azzurra, di 100 metri quadrati,...

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | lunedì 12 marzo 2018, 18:34

‘Plant for the Planet’: a Vallecrosia Felix Finkbeiner, il bambino che piantava gli alberi per salvare il pianeta e che a soli 12 anni parlò alle Nazioni Unite (Videointervista)

Lo abbiamo incontrato a Vallecrosia, presso la Casa Valdese, dove è in corso lo Youth Summit che ha portato in città circa cento ragazzi provenienti da tutto il mondo accomunati dalla volontà di salvare il pianeta dai danni ambientali causati dalle scelte dei grandi del passato.

Cento giovani da tutto il mondo a Vallecrosia per discutere di cambiamento climatico. Alla Casa Valdese è in corso questa settimana lo Youth Summit dell’associazione ‘Plant For The Planet’ guidata dal giovane studente tedesco Felix Finkbeiner. 

Quest’ultimo aveva solo 9 anni quando conobbe la figura di Wangari Maathai, preparando una ricerca scolastica. La storia della donna africana che aveva lavorato per piantare 30 milioni di alberi in tutta l’Afra fondando il movimento Green Bel Movement, colpì così tanto Felix al punto che, l’allora bambino, si prefissò il grande obiettivo di piantare un milione di alberi nella sola Germania. 

Di lì a poco nacque il progetto ‘Plant For The Planet’, finalizzato alla promozione di iniziative volte a fermare il cambiamento climatico globale. L’iniziativa consiste nel piantare più alberi possibile per contrastare gli effetti dannosi dovuti all’anidride carbonica. 

Oggi Felix Finkbeiner ha 19 anni, è passato molto tempo da quell’intuizione avuta scrivendo una ricerca scolastica, ma le sue idee sono rimaste sempre le stesse, anzi si sono rafforzate. Lo abbiamo incontrato a Vallecrosia, presso la Casa Valdese, dove è in corso lo Youth Summit che ha portato in città circa cento ragazzi provenienti da tutto il mondo accomunati dalla volontà di salvare il pianeta dai danni ambientali causati dalle scelte dei grandi del passato. Non a caso lo slogan della campagna portata avanti dal giovane Felix Finkbeiner è 'Stop talking, start planting', ‘smettetela di parlare, iniziate a piantare alberi’, questo il messaggio per i potenti del mondo. 

Le interviste

Nel 2008 Felix è riuscito a presentare la sua iniziativa all’assemblea delle Nazioni Unite, aveva solo 12 anni, e nel 2001 ha raggiunto il suo primo obiettivo piantando il milionesimo albero davanti ai ministri dell’ambiente di 45 nazioni.  

Tra i motivi che quest’anno hanno portato lo Youth Summit a Vallecrosia, la vicinanza con il Principato di Monaco dove nei giorni scorsi si è tenuto un importante evento a cui ha partecipato il Principe Albero e durante il quale il giovane Felix ha presentato la sua nuova campagna: “Tutti quanti devono aderire a questo progetto - spiega ai nostri microfoni - e dare fondi affinché si possa fare il bene del pianeta.” 

Simona Della Croce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore