/ ATTUALITÀ

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | 23 febbraio 2018, 08:01

Taggia: tutto pronto per il weekend storico dedicato a San Benedetto, niente paura per il maltempo e qualche pensiero sul futuro dell'evento (VIDEO)

Intervista a Lorenzo Principato sul grande spettacolo che prenderà via domani, sabato 24 febbraio e proseguirà domenica 25 febbraio. Poi alcune considerazioni sul futuro della manifestazione.

AGGIORNAMENTO (23 febbraio 2018 - ore 12.28)La festa è stata rinviata a causa del maltempo. LEGGI LA NOTIZIA QUI.Tutto pronto per i festeggiamenti storici in onore di San Benedetto Revelli, in programma questo weekend a Taggia. Gli organizzatori stanno lavorando alacremente per dare vita ad uno spettacolo unico. Abbiamo chiesto a Lorenzo Principato, addetto stampa ed uno dei responsabili nella macchina organizzativa, di raccontarci questa due giorni che prenderà il via sabato 24 febbraio per proseguire fino a domenica.IL VIDEOSERVIZIO

Stiamo parlando sicuramente di una delle manifestazioni più rinomate per la Liguria e annoverata tra le 20 più famose su scala nazionale. Per avere idea della portata dell’evento, bisogna pensare che ogni anno ci sono oltre 7mila persone che vengono a Taggia per rivivere la storia. C'è grande attesa per uno degli appuntamenti clou, la battaglia del 1625, in programma il 24 febbraio, alle ore 15, in piazza Trinità. Domenica invece spazio alla storia con i quadri viventi sparsi nel centro storico di Taggia, dove i rioni danno vita al cuore pulsante della manifestazione. Girando nei carruggi sarà possibile assistere alle scene di vita antica riprodotte in modo magistrale da attori non professionisti, in un climax che raggiunge l'apice con il Corteo Storico che prenderà il via alle 15.30 da piazza del Colletto per arrivare alle 16.30 in piazza Cavour, con l’editto del tempo. Il momento in cui Taggia ha deciso di ricordare per sempre il salvataggio del borgo grazie appunto a San Benedetto Revelli. In queste ore tra i ranghi dell’organizzazione si guarda con apprensione alle condizioni meteo. Per fortuna il tempo dovrebbe essere sufficientemente clemente da permettere il regolare svolgimento dei festeggiamenti. L’ipotesi del rinvio quest’anno non era contemplabile a causa della concomitanza con altri appuntamenti nei prossimi weekend: le elezioni, il corso fiorito a Sanremo, le cresime e la Milano Sanremo.

Intanto gli organizzatori guardando anche al futuro di questi festeggiamenti. Un ragionamento richiesto dai tempi e soprattutto dall’alta caratura dell’evento. Il gruppo dietro San Benedetto ha già iniziato a vagliare diverse ipotesi per le prossime edizioni. 

Il grande salto è atteso tra due anni per la 40a edizione ma già per il 2019 potrebbero esserci alcune novità. Infatti è in atto un intenso lavoro volto a dare nuova linfa alla spettacolarità ed all’eccezionalità storica proposta in questi due giorni unici che portano Taggia indietro nel tempo.

Stefano Michero

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium