/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | 23 febbraio 2018, 13:50

Percorso ginnico ai giardini pubblici Tommaso Reggio: il 5 marzo l'inaugurazione

Per chi vuole fare sport e non rinchiudersi tra le mura di una palestra si profila questa nuova occasione: un percorso nei giardini pubblici nel centro cittadino che prevede una serie di attrezzi ginnici tra cui varie sbarre e panche.

Percorso ginnico ai giardini pubblici Tommaso Reggio: il 5 marzo l'inaugurazione

Anche il progetto del percorso fitness ai Giardini Tommaso Reggio è giunto al termine: figlio dell’iniziativa del Bilancio partecipativo dell’Amministrazione comunale, era stato proposto da Alessandro Ghirri e Federico Aime e votato con entusiasmo dalla cittadinanza.

Tenete pronta la tuta e le scarpe da ginnastica: lunedì 5 marzo alle ore 15 si terrà l’inaugurazione e l’apertura al pubblico di questo nuovo spazio di aggregazione che promuove sport e attività all’aria aperta. Per il momento di apertura invitiamo tutte le associazioni sportive a partecipare, in modo che sia un momento di allegria e condivisione anche di buone pratiche e stile di vita sano.

Per chi vuole fare sport e non rinchiudersi tra le mura di una palestra si profila questa nuova occasione: un percorso nei giardini pubblici nel centro cittadino che prevede una serie di attrezzi ginnici tra cui varie sbarre e panche. Ogni postazione è caratterizzata dalla presenza di un cartello che spiega dettagliatamente come eseguire correttamente l'esercizio; seguendo il percorso, dal primo all'ultimo cartello, si compie un programma di allenamento completo, che coinvolge tutte le aree corporee, equilibrato e adatto a tutti, bambini, adulti, anziani, sportivi e sedentari che permette l'adattamento del programma di esercizi alle specifiche condizioni e possibilità di ognuno.

Il Comune invita la cittadinanza a non oltrepassare la recinzione ed attendere la data di inaugurazione per l’utilizzo poiché gli attrezzi sono stati appena posizionati, si devono stabilizzare al terreno e ad utilizzarli ora si creano manomissioni e danni, inoltre devono ultimarsi le rifiniture.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium