/ ATTUALITÀ

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | giovedì 22 febbraio 2018, 07:21

Sanremo: Amaie Energia al lavoro per ‘mappare’ gli utenti, un contatto diretto con mail e sms per lo sviluppo del servizio raccolta

All’orizzonte punti di raccolta automatici e servizi studiati a seconda delle esigenze delle varie zone della città

L'ecopunto di piazza Muccioli

L'ecopunto di piazza Muccioli

A Sanremo la raccolta differenziata guarda al futuro. Amaie Energia ha iniziato la raccolta dati e opinioni degli utenti che in questi mesi hanno utilizzato i vari “ecopunti” presenti sul territorio. Da Valle Armea a via Padre Semeria passando per piazza Muccioli, in pieno centro.

L’obiettivo è duplice: avere opinioni sulle quali basare lo sviluppo del servizio e creare una banca dati che permetta una sistema di informazione più efficiente. Il tutto sarà utile ad apportare correttivi e migliorie a una differenziata che, va detto, è ormai entrata nel vivo superando le iniziali resistenze.

Stiamo monitorando gli utenti degli ‘ecopunti’ – ha spiegato ai nostri microfoni Giorgio Prato, Direttore Generale di Amaie Energia – acquisiamo dati per monitorare e dare servizi aggiuntivi e diversi. Abbiamo un progetto che ci permetterà di apportare una serie di correttivi su tutti i servizi, i dati ci servono per avere poi un progetto definitivo e tanti utenti hanno risposto. L’obiettivo è quello di sviluppare un rapporto con l’utente”.

Un rapporto che sarà fatto anche di messaggi su telefono cellulare e e-mail, un comunicazione preventiva in caso di modifiche al servizio in momenti particolari dell’anno come, per esempio, la settimana del Festival quando la raccolta in centro ha subito alcune modifiche e l’azienda ha così ricevuto alcune lamentele. Con un’informazione preventiva tutto questo si sarebbe potuto evitare e così sarà in futuro.

Vogliamo avere i contatti dell’utenza di ogni determinata zona – spiega Prato – mappando gli utenti con sms o mail potremo annunciare eventuali modifiche al servizio per evitare disagi. Da parte nostra c’è la volontà di aggiornare un servizio molto complessi anche grazie a dati corretti e ‘raffinati’. Ci sono alcuni lavori che stiamo sviluppando come le isole automatiche”.

Nel futuro della differenziata ci sono, infatti, le isole automatiche con tessere per gli utenti che potranno in questo modo conferire negli ‘ecopunti’ anche in orari diversi da quelli di apertura. In particolare quello di piazza Muccioli potrebbe essere dedicato alle utenze non domestiche, un servizio molto gradito ai tanti bar e ristoranti della zona. Mentre i residenti potrebbero usufruire del servizio tramite le tessere.

Tutta una serie di migliorie che Amaie Energia potrà mettere in atto solo dopo aver raccolto dati e contatti delle migliaia di utenti delle zone più complesse. Un lavoro che andrà avanti per stabilire un rapporto diretto con la popolazione e per avere una ‘mappa’ precisa.

Pietro Zampedroni

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore