/ ATTUALITÀ

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | giovedì 22 febbraio 2018, 16:46

Pigna: non c’è pace per il Rio Carne, la ditta Remna presenta ricorso al Tribunale superiore delle acque pubbliche, ma il comitato annuncia di opporsi

Il ricorso presentato dalla ditta Remna non passerà di certo inosservato, il Comitato pro Rio Carne ha, infatti, annunciato che presenterà la propria opposizione già nella prima udienza del 21 marzo.

La ditta Remna di Milano ha presentato ricorso al Tribunale superiore delle acque pubbliche di Roma contro l'annullamento, da parte della Provincia di Imperia, della autorizzazione unica per la realizzazione della mini centrale idroelettrica sul Rio Carne di Pigna e per quest’ultimo non sembra esserci pace. Una vicenda che sembrava conclusa, ma che invece sta creando ancora problemi al Comitato ‘Amici del Rio Carne’ che non intende abbandonare la propria battaglia. 

“Il nostro Comitato si sta attivando per predisporre le azioni più opportune in risposta a questa nuova svolta della vicenda - scrivono sulla loro pagina Facebook - ci sarà ancora da lottare,sarà un percorso lungo e costoso, ma noi ci siamo. Tutti insieme uniti per il bene del Rio Carne.” 

Il ricorso presentato dalla ditta Remna non passerà di certo inosservato, il Comitato pro Rio Carne ha, infatti, annunciato che presenterà la propria opposizione già nella prima udienza del 21 marzo. 

“Loro ometto di citare tutta la parte naturalistica e legata alla biodiversità - spiega Roberto Trutalli - non si parla del gambero di fiume, ad esempio, ma è proprio su questo che costruiremo la nostra opposizione rivolgendoci, se sarà necessario, anche al Capo dello Stato.

Simona Della Croce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore