/ EVENTI

EVENTI | 28 gennaio 2018, 07:34

Taggia: il 24 e il 25 febbraio torneranno i festeggiamenti per San Benedetto Revelli, il programma completo ed i saluti del presidente Aschero

Quest'anno sarà la 38a edizione dell'evento.

La serata di presentazione

La serata di presentazione

Taggia si prepara ai festeggiamenti per San Benedetto Revelli, Vescovo di Albenga. Quella di quest’anno sarà la 38a edizione, in programma nell’ultimo weekend di febbraio.

Ieri sera la presentazione al Convento dei Padri Domenicani di Taggia. Molte le autorità presenti a partire dagli assessori regionali Marco Scajola e Gianni Berrino, passando per il sindaco Mario Conio, accompagnato da tutta l'amministrazione. Non mancavano ovviamente i vari rappresentanti dei rioni nonchè numerosi dei figuranti 'storici' che accompagnano questo atteso appuntamento.

E' stata un'occasione conviviale per presentare San Benedetto 2018. La manifestazione prenderà il via sabato 24 alle 10 con l’apertura del mercatino dell’artigianato e dei prodotti tipici che si snoderà tra piazza Eroi Taggesi, via Roma e viale Mazzini. Tra le 11 e le 13, via allo spettacolo al Castello di Taggia, con gli sbandieratori del sestiere Cuventu. Infine, il grande show, alle 15, in piazza IV Novembre, con la rievocazione della grande battaglia del 1625, accompagnata dalla presenza di sbandieratori e falconieri. Quest’anno la rappresentazione sarà curata da: Compagnia della Picca e del Moschetto-Novi Ligure (AL), Compagnia d'Armi Floss Duellatorum-Lavagna, Archibugieri del Monferrato-Sant'Ambrogio di Torino Milizia Paesana Comp. S. Sebastiano, Gruppo Storico Città di Grugliasco (TO), Associazione Storico Culturale Amaltea-Gallarate(VA).

Domenica 25 febbraio un altro ricco calendario di appuntamenti con la vera e propria anima di questo evento. A partire dalle 9 riaprirà il mercatino tipico nei centro cittadino. Dalle 10 prenderà vita un vero e proprio viaggio nel passato. Si partirà con le ambientazioni nei Rioni Tabiesi che rimarranno attive fino alle 13.30. Un’ora dopo, dalle 14.30 alle 16.30, tra via Soleri e piazza Cavour, si terrà l’esibizione militare dei gruppi storici con gli sbandieratori ed i falconieri.

Il vero e proprio punto di forza dell’evento sarà il Corteo Storico, dalle ore 15.45, da piazza del Colletto. Per chi non lo sapesse si tratta di un corteo formato da: i musici, rappresentanti del Senato Genovese, il Vescovo di Albenga con la corte, il Gonfalone civico con scorta armata, il Podestà, il Priore e gli Anziani, i Rioni partecipanti (con cavallo, stendardi, figuranti) ed i gruppi storici. Questo folkloristico gruppo percorrerà le vie del centro storico tabiese passando per i rioni Colletto, San Dalmazzo, Bastioni, Ciazo, Orso, Confrarie, Pantano e San Sebastiano. Il punto di arrivo sarà tra le 16.45 e le 17.45 con il gran finale, attraverso la lettura delle delibere e la premiazione del rione che custodirà il titolo per l’intero anno.

San Benedetto a Taggia è una ‘macchina’ impressionante. Oltre ad essere evento clou di questo borgo ai piedi della valle Argentina, bisogna pensare che coinvolge oltre 500 persone soltanto considerando i figuranti ed i partecipanti al corteo.

“Siamo giunti alla 38ª edizione della festa in onore di San Benedetto Revelli vescovo di Albenga. - ricorda il presidente del comitato organizzatore Uberto Aschero - Anche quest'anno, con la solita grande passione e l'impegno che il Comitato e i Rioni del paese mettono nello svolgimento della manifestazione, riusciremo ad attirare migliaia di turisti che, negli ultimi anni, sono aumentati grazie anche alle riprese cinematografiche che ci hanno fatto la DueA Film dei F.lli Avati ed il Regista Piero Farina; oltre alle numerose pubblicità su giornali e canali televisivi”. 

“La nostra manifestazione è stata considerata tra le 20 migliori manifestazioni italiane in costume d’epoca ed è ormai conosciuta anche in molti paesi esteri. - ricorda Aschero - Molte persone rimangono stupite nell'apprendere che una festa in costume come la nostra si svolge alla fine del mese di Febbraio, ma per fortuna, considerato il clima mite della nostra zona, siamo riusciti quasi sempre a svolgere la nostra manifestazione nel miglior modo possibile”.

“Anche per questo invitiamo i turisti ad ammirare le bellezze della nostra città e dei bei luoghi che ci circondano affinché gli venga voglia di passare qualche giornata di vacanza nelle nostre zone. - conclude - Rivolgo quindi un caloroso saluto a tutti coloro che verranno a presenziare alla nostra manifestazione e auguro loro un buon divertimento!”

Stefano Michero

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium