/ ATTUALITÀ

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | 24 gennaio 2018, 19:29

Sanremo: parking del Palafiori chiuso durante il Festival, la Conferenza dei Capigruppo scrive al Prefetto: “Si rischiano disagi alla città”

Nei giorni scorsi si era ventilata l’ipotesi della chiusura per motivi di ordine pubblico: “La sicurezza è una priorità, ma serve una soluzione che consenta alla città di non rinunciare ad un importante servizio in posizione strategica”

Sanremo: parking del Palafiori chiuso durante il Festival, la Conferenza dei Capigruppo scrive al Prefetto: “Si rischiano disagi alla città”

Da una parte la sicurezza, dall’altra le comprensibili necessità di una città che si trova a gestire per una settimana un flusso di traffico fuori dal normale.

La decisione di chiudere il parking del Palafiori la settimana del Festival per motivi di sicurezza ha fatto molto discutere in città e ora anche la Conferenza dei Capigruppo si è attivata. La riunione di ieri ha visto un accordo ‘bipartisan’ concretizzato in una lettera al Prefetto per chiedere di rivedere la decisione e di tenere aperto il parcheggio interrato per la settimana del Festival.

Si legge sul documento: “Le chiediamo un incontro urgente per sottoporre alla Sua attenzione la necessità di mantenere il servizio di parcheggio attivo, stante la carenza di parcheggi nel centro cittadino. Nel convenire con Lei e con il signor Questore della necessità di adottare tutte le misure opportune per garantire adeguata sicurezza nei giorni di così grande afflusso nella nostra città, sottolineiamo come la sua chiusura possa causare il congestionamento della viabilità e, conseguentemente, recare notevoli disagi a residenti e turisti”.

E ancora: “Nel parcheggio in questione, dotato di 321 stalli, sono previsti nella settimana del Festival oltre 5.000 accessi, come da dati in possesso dell’Ente, da ciò si deduce l’importanza strategica di una struttura centrale al servizio del cittadino e dei molti turisti ed operatori presenti in città; è noto infatti che nella settimana suddetta vi sarà una massiccia presenza di forze dell’ordine a presidiare il territorio in cui si svolge la manifestazione”.

Per tutti questi motivi – conclude la lettera – siamo a chiederLe un incontro urgente al fine di addivenire ad un’intesa che non pregiudichi in alcun modo la sicurezza, priorità di tutti noi, ma che consenta alla città di non rinunciare ad un importante servizio in posizione strategica”.

La lettera è stata firmata all’unanimità da tutti i capigruppo: Alessandro Il Grande, Robert Von Hackwitz, Paola Arrigoni, Franco Solerio, Luca Lombardi, Mario Robaldo e Alessandro Sindoni. Una comunione di intenti che ha il solo scopo unitario di mantenere aperto il parcheggio del Palafiori durante il Festival. Un’ipotesi che non era andata giù nemmeno a residenti e commercianti della zona. Tutti sono preoccupati per la mancanza di posti auto in una settimana a dir poco complessa per il traffico cittadino e per chi deve portare avanti la propria vita di tutti i giorni nonostante il Festival.

C’è poi un particolare degno di nota. Perché è stata ventilata l‘ipotesi di chiudere il Palafiori ma non il parcheggio interrato di piazza Colombo? Non è forse un obiettivo sensibile anche quello?

Si attende ora che il Prefetto dia il proprio assenso ad un incontro con l’Amministrazione Comunale sanremese per trovare una soluzione che da un lato non pregiudichi la sicurezza e dall’altro non rischi di mandare in tilt il traffico nella settimana del Festival.

Pietro Zampedroni

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium