/ CRONACA

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | 22 gennaio 2018, 18:00

Imperia: piscina chiusa. Oggi in Comune la commissione sanità. Damonte Prioli "Attendiamo l'esito delle analisi prima della riapertura"

Circa dieci giorni. È questo il tempo che si è data l’Asl1 Imperiese nell’attesa che arrivino i risultati delle analisi sulle acque e su docce e spogliatoi della piscina Cascione di Imperia. Lo hanno riferito i dirigenti Asl, in testa il direttore generale Marco Damonte Prioli, alla commissione sanità del Comune di Imperia che si è riunita questo pomeriggio su richiesta del vice presidente della commissione, il capogruppo di Fratelli d’Italia-An Alessandro Casano

Imperia: piscina chiusa. Oggi in Comune la commissione sanità. Damonte Prioli "Attendiamo l'esito delle analisi prima della riapertura"

Circa dieci giorni. È questo il tempo che si è data l’Asl1 Imperiese nell’attesa che arrivino i risultati delle analisi sulle acque e su docce e spogliatoi della piscina Cascione di Imperia. Lo hanno riferito i dirigenti Asl, in testa il direttore generale Marco Damonte Prioli, alla commissione sanità del Comune di Imperia che si è riunita questo pomeriggio su richiesta del vice presidente della commissione, il capogruppo di Fratelli d’Italia-An Alessandro Casano.

La piscina è attualmente chiusa al pubblico per un’ordinanza firmata dal Sindaco Carlo Capacci, (Leggi QUI) arrivata dopo il sequestro preventivo della Procura di Imperia, che ha aperto un fascicolo per disastro colposo ambientale, a causa degli elevati livelli di legionella nelle docce e negli spogliatoi (Leggi QUI); sequestro tuttavia non convalidato dal Gip Massimiliano Rainieri che contesta la tesi sul disastro ambientale sostenuta dal Procuratore Aggiunto Grazia Pradella, titolare del fascicolo insieme al Sostituto Procuratore Francesca Sussarellu. (Leggi QUI

Siamo stati chiamati dal Comune a relazionare, - ha spiegato a Sanremo News il direttore generale dell’Asl1 Imperiese Marco Damonte Prioli - abbiamo fatto il punto sullo stato attuale che vede in corso delle analisi da parte dell’Asl per dare un responso al Sindaco e vedere se ci sono le condizioni perché questi possa riaprire l’impianto. Le analisi sono già in corso, i prelievi sono stati effettuati la scorsa settimana. Purtroppo ci vogliono una decina di giorni per avere i risultati, quindi ragionevolmente, alla fine di questa settimana o all’inizio della prossima dovremo avere i risultati”.

Prioli conferma le criticità riscontrate dal perito della Procura Carlo Canossa, sulla presenza di elevati livelli di legionella negli spogliatoi della piscina.

Dal punto di vista sanitario stiamo facendo le analisi riferite alle criticità che sono emerse e che hanno portato il Sindaco a chiudere la piscina, quindi sui valori di balneabilità dell’acqua e la presenza di legionella o altri tipi di controlli che vengono effettuati di routine. Nel momento in cui queste analisi saranno a disposizione verranno rese al Comune e il Sindaco deciderà sulla riapertura”.

A chiedere la convocazione della commissione, è stato il vice presidente, il capogruppo di Fratelli d’Italia-An in Consiglio Comunale Alessandro Casano.

Lo scopo della convocazione – ha dichiarato Casano a Sanremo News - era quello di cercare di capire, prima di tutto dal punto di vista fattuale che cosa è successo alla piscina Cascione, e se il provvedimento che ha portato alla chiusura sia motivato da un reale pericolo per la salute pubblica oppure no. Per cui abbiamo approfittato della presenza degli esperti dell’Asl, abbiamo analizzato la situazione e questa penso sia una cosa utile e doverosa proprio per chi amministra da una parte e dall’altra la città, e anche la piscina.

Quindi, lo scopo di questa riunione è stato essenzialmente di tipo informativo e di ricostruzione dei fatti proprio per poi, ognuno da ciascuna parte, possa fare le considerazione e le conclusioni del caso
”.

A cosa si è giunti dopo la commissione?

Il concetto di base – risponde Casano – è che fortunatamente la legionellosi è una malattia che, chi è medico sa benissimo, è una malattia rara, fortunatamente. È un batterio molto labile e quindi ha una scarsa capacità di propagarsi, di diffondersi e soprattutto di dare contagio alle comunità, e questo va detto proprio per evitare inutili allarmismi che in effetti ci sono stati in questi giorni di fronte a un provvedimento così eclatante, non solo di chiusura, ma di sequestro dell’impianto, quindi questo penso sia doveroso dirlo. Detto ciò, sappiamo che da parte dell’Asl sono state date delle prescrizioni al gestore dell’impianto che dovranno essere messe in atto per poi poter arrivare alla riapertura dell’impianto in totale sicurezza. Questo penso sia doveroso dirlo senza considerazioni e strumentalizzazioni di tipo politico. Prima di tutto ritengo corretta una giusta informazione basata sui fatti”.

Un passo che era doveroso. – commenta l’Assessore allo Sport Simone Vassallo a Sanremo News – E’ stata convocata la commissione sanità alla quale hanno partecipato anche i consiglieri comunali. Sono stati invitati chiaramente i dirigenti Asl, anche con il direttore generale che ha partecipato e lo ringrazio. Credo che sia fondamentale oggi garantire la sicurezza per gli utenti, in base a tutte le indagini che sono state fatte e tutti gli approfondimenti dal punto di vista sanitario, per garantire la sicurezza dell’impianto natatorio, in quanto di proprietà del Comune e poi gestito da una società. Questo era fondamentale prima di fare ogni passo in avanti. Chiaramente il Sindaco ha emesso un’ordinanza che revocherà solamente nel momento in cui ci siano tutte le garanzie per l’incolumità e la sicurezza pubblica dal punto di vista sanitario. Spiace a tutti, perché dal punto di vista dell’immagine cittadina non è sicuramente bello avere un importante impianto del genere chiuso, ma al momento, finché non ci sono tutte le garanzie possibili e se non si viene a capo di tutta la vicenda almeno dal punto di vista sanitario, non si potrà procedere alla riapertura della piscina”.

Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium