/ ATTUALITÀ

Spazio Annunci della tua città

Jordan nato 16/04/2018 magnifico sano cucciolo sverminato ciclo vaccinale completo libretto sanitario e certificazione...

Parrot Bebop 2 con skycontroller, visore, 16 eliche di ricambio, un telaio nuovo due batterie di cui una maggiorata...

Bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. Disponibili subito un maschio e una femmina solo amanti razza....

Bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. Disponibili subito un maschio e una femmina solo amanti razza....

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | sabato 20 gennaio 2018, 16:07

Dal Piemonte: questa mattina incontro sui collegamenti ferroviari tra Torino, Ventimiglia e Nizza

I politici italiani e francesi hanno condiviso un documento a sostegno del rilancio della linea Torino-Cuneo-Ventimiglia-Nizza, sia in ottica passeggeri che merci, chiedendo l'avvio della seconda fase dei lavori con lo stanziamento dei 15 milioni previsti dal piano Stato-Regioni francese ed una accelerazione dei lavori del tunnel stradale di Tenda.

Si é svolto questa mattina a Roccavione un incontro sui temi dei collegamenti ferroviari e viari tra la provincia di Cuneo e la Francia, al quale hanno partecipato l'assessore ai trasporti della Regione Piemonte, una rappresentanza di Region PACA, i sindaci della Val Roya, i sindaci della Val Vermenagna, l'Assessore ai Trasporti del Comune di Cuneo.

I politici italiani e francesi hanno condiviso un documento a sostegno del rilancio della linea Torino-Cuneo-Ventimiglia-Nizza, sia in ottica passeggeri che merci, chiedendo l'avvio della seconda fase dei lavori con lo stanziamento dei 15 milioni previsti dal piano Stato-Regioni francese ed una accelerazione dei lavori del tunnel stradale di Tenda.

L'assessore ai Trasporti della Regione Piemonte ha ricordato l'impegno a stanziare ulteriori 5 milioni per ottenere una riduzione delle limitazioni di velocità sulla linea ferroviaria, a potenziare il servizio alla riapertura dopo i lavori, a costituire un tavolo tecnico con RFI e gli operatori per verificarne le potenzialità di utilizzo per il transito merci, aupicando una soluzione di compromesso, in sede di CIG (Conferenza Intergovernativa Italo-Francese), al blocco da parte francese del transito dei mezzi pesanti.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore