/ Politica

Politica | 18 gennaio 2018, 14:50

Imperia: servizio di igiene ambientale, la Giunta approva la realizzazione di una fase di transizione dall’attuale sistema di raccolta al ‘porta a porta’

“Ritengo che la fase intermedia sia necessaria - commenta il Sindaco Capacci - per imparare tutti a conferire in maniera corretta, evitando inoltre un aumento della tariffa.”

Imperia: servizio di igiene ambientale, la Giunta approva la realizzazione di una fase di transizione dall’attuale sistema di raccolta al ‘porta a porta’

La giunta comunale di Imperia, riunitasi questa mattina, ha deciso di approvare la realizzazione di una fase di transizione dall'attuale sistema di raccolta stradale al modello domiciliare, attraverso la graduale introduzione di sistemi di raccolta maggiormente vincolati e tesi all'incremento della percentuale di differenziata nonché al perseguimento degli obiettivi di riciclaggio e recupero, al fine di ottimizzare il rapporto costi/benefici, con riguardo a tutti gli aspetti ambientali e socioeconomici sui quali si riverbera la gestione dei rifiuti.

“Ritengo che la fase intermedia sia necessaria - commenta il Sindaco Capacci - per imparare tutti a conferire in maniera corretta, evitando inoltre un aumento della tariffa.” La delibera di Giunta di questa mattina, verrà sottoposta all'attenzione del Consiglio comunale. 

Il primo cittadino delinea inoltre, in una nota, quanto deliberato dal Consiglio comunale e messo in atto dalla Giunta a partire dal 2016. 

Con deliberazione del Consiglio comunale del 1°marzo 2016 - si legge in una nota - avente ad oggetto "Adesione alla strategia internazionale ‘Rifiuti Zero’", quest’ultimo ha stabilito di intraprendere il percorso verso il traguardo dei "Rifiuti Zero" introducendo sistemi di raccolta differenziata intensiva aderenti ai principi della raccolta domiciliare. Il 4 aprile dello stesso anno, il medesimo Consiglio comunale ha formulato indirizzo politico volto a perseguire l'affidamento in house providing del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti.

La Giunta Comunale ha quindi lavorato sull'individuazione, nell'ambito dell'affidamento in House Providing, di un soggetto da valutare. Come tale è stato indicato Amai Energia e Servizi S.r.l., quale soggetto da valutare ai fini dell'affidamento dell'acquisizione di una partecipazione societaria utile all'affidamento del Servizio di Igiene Ambientale in house providing.

Il Gruppo di lavoro, incaricato di assicurare che Amaie Energia avesse tutti i requisiti necessari per svolgere tale mansione, unitamente agli uffici del settore Ambiente hanno intrapreso, parallelamente alle attività di carattere amministrativo e contabile preliminari alla partecipazione societaria, la valutazione tecnica della fase di transizione dall'attuale sistema di raccolta stradale al “porta a porta”, secondo le modalità previste nel progetto approvato con la DCC n. 48 del 28 giugno 2017, attraverso l'osservazione di esperienze analoghe ed il confronto con Amaie Energia e Servizi s.r.l.

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium