/ Cronaca

Cronaca | 16 gennaio 2018, 07:11

Ventimiglia: migranti, distribuzione dei pasti in Caritas, Papini “L’anno scorso c’erano più sudanesi, quest’anno crescono gli eritrei e gli etiopi” (Video)

Il problema più delicato resta ovviamente quello dei bambini e dei minori non accompagnati che continuano ad essere fortemente presenti: “Ci sono molti bambini piccoli - continua Papini - quindi nuclei familiari che vivono al fiume."

Ventimiglia: migranti, distribuzione dei pasti in Caritas, Papini “L’anno scorso c’erano più sudanesi, quest’anno crescono gli eritrei e gli etiopi” (Video)

“In questo periodo a gennaio sono passate circa 140 persone che vengono tutte a mangiare. Diamo una colazione e pranzo alle 10.30 tutti i giorni, ma anche vestiti, cure mediche.” A delineare il quadro della situazione nella città di confine è Christian Papini, Caritas di Ventimiglia che evidenzia come non vi sia un calo nei numeri che riguardano la distribuzione dei pasti e i passaggi dei migranti in cerca di un pasto caldo, dalla struttura ventimigliese.

“L’anno scorso - spiega - abbiamo fatto circa 55 mila interventi su circa 23 mila persone.” Alcuni cambiamenti si registrano nella provenienza dei migranti: “L’anno scorso la maggior parte arrivava dal Sudan - continua - mentre ora sembra ci sia un aumento importante di eritrei ed etiopi.” 

Il problema più delicato resta ovviamente quello dei bambini e dei minori non accompagnati che continuano ad essere fortemente presenti: “Ci sono molti bambini piccoli - continua Papini - quindi nuclei familiari che vivono al fiume. Ieri c’è stata nuovamente la tragedia di una persona morta sul treno e questo continua capitare, la disperazione è talmente alta che loro ci provano lo stesso.” 

Simona Della Croce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium