/ CRONACA

Spazio Annunci della tua città

Libera su 3 lati: camera, sala, bagno, cucina con uscita in giardino. Terreno 13.000 mt bosco castagni e frutteto....

Jordan nato 16/04/2018 magnifico sano cucciolo sverminato ciclo vaccinale completo libretto sanitario e certificazione...

Parrot Bebop 2 con skycontroller, visore, 16 eliche di ricambio, un telaio nuovo due batterie di cui una maggiorata...

Bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. Disponibili subito un maschio e una femmina solo amanti razza....

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | venerdì 12 gennaio 2018, 14:42

Sanremo: rubato defibrillatore alla Foce, Arrigoni (Nuovo Ritmo nel Cuore) "Un grave danno per la collettività"

"Quindi, 'ladro di vita', non riuscirai a fermare un processo collettivo di sensibilizzazione sul territorio, questo è certo! Perché non potrai mai rubare il seme che è nato in ognuno di noi attraverso la consapevolezza che con il defibrillatore, posizionato sul territorio, si possano salvare tante vite".

Ancora un furto per i defibrillatori del 'Progetto Vita Sanremo'. Questa volta i soliti ignoti hanno colpito portando via il DAE posizionato alla Foce. E' la seconda volta che viene 'colpita' questa postazione. C'è amarezza nelle parole espresse da Paola Arrigoni, per l'associazione 'Nuovo Ritmo nel Cuore' e referente del progetto.

Si tratta ancora una volta di un gesto vergognoso che trova la ferma denuncia da parte dell'associazione matuziana attraverso Paola Arrigoni: "In 6 anni l’associazione ha subito 8 furti di defibrillatori, mai successo in nessuna parte d'Italia: 6 sono stati trovati dalla polizia e dai carabinieri ma un apparecchio era totalmente distrutto. 1 non è mai stato ritrovato ed ora.... questo nuovo furto.Ogni volta che succede è sicuramente devastante per il morale ma passato il primo momento di smarrimento pensiamo a quello che siamo riusciti a fare tutti insieme, nell’ambito del Progetto Vita Sanremo".

In questi anni grazie al loro intervento sono state attivate ben 12 postazioni salvavita sul territorio della città dei fiori. Ad oggi ne sono attive soltanto 10, ma da Progetto Vita assicurano che a breve sarà ripristinato anche l'apparecchio salvavita a La Pigna ed un nuovo defibrillatore sarà presto posizionato. Progetto Vita Sanremo è stato anche: "manutenzione a totale carico dell’associazione di tutti i DAE; corsi gratuiti BLSD a 191 persone con l’abilitazione certificata dal 118; 1.850 persone hanno provato il DAE nelle varie manifestazioni e gazebo in questi anni; più di 2.000 persone hanno ricevuto la cartina con il posizionamento del DAE e ricevuto informazioni sul loro funzionamento; 850 persone hanno provato, nei ns. gazebo, le manovre di disostruzione pediatrica" - ricordano.

"Il 7 aprile 2017 è partito il Progetto Vita Ragazzi nelle scuole di Sanremo con il supporto di 16 istruttori del Progetto Vita Italia provenienti da Piacenza, Lodi, Lucca, Cerro Maggiore e Torino, coinvolgendo 50 insegnanti tra scuole primarie e secondarie per un totale di 48 classi e circa 700 alunni. - sottolinea Paola Arrigoni - Un progetto totalmente innovativo nato a Piacenza, grazie alla dott.ssa Daniela Aschieri, che attraverso la formazione dei docenti permette di insegnare ai bambini e ai ragazzi le manovre di primo soccorso con l’uso del defibrillatore. Nelle insegnanti di Sanremo il futuro della cultura dei nostri ragazzi anche nel campo della rianimazione".

"Queste cose si possono realizzare soltanto con una grande passione e perché crediamo fermamente nel Progetto Vita. I furti sicuramente sono un grave danno per tutta la collettività perché ogni volta che un defibrillatore viene rubato si hanno meno possibilità di salvare una vita! - conclude la rappresentante sanremese di Progetto Vita - I DAE posizionati sul territorio sono stati utilizzati 5 volte per arresti cardiaci. Quindi, 'ladro di vita', non riuscirai a fermare un processo collettivo di sensibilizzazione sul territorio, questo è certo! Perché non potrai mai rubare il seme che è nato in ognuno di noi attraverso la consapevolezza che con il defibrillatore, posizionato sul territorio, si possano salvare tante vite".

Stefano Michero

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore