/ ATTUALITÀ

Spazio Annunci della tua città

Causa limiti circolazione centro città Milano per inquinamento, euro 3 fap, vendo perfetta C5 2.2, automatica, pelle,...

Scooter elettrico a 4 ruote Monrach Royale, per disabili e anziani. Possibile avere anche con copertura per la pioggia ...

Scooter usato con tettino parapioggia batterie ok funziona tutto con gomme e camera d`aria.

Porto Maurizio Borgo Marina Imperia Fronte Mare bellissimo trilocale completamente ristrutturato e arredato, con aria...

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | venerdì 12 gennaio 2018, 19:04

Triora: primo consiglio comunale dopo la scomparsa del sindaco Lanteri, Cristian Alberti "Agiremo in modo compatto creando coesione in paese"

L’assise del piccolo borgo della Valle Argentina è iniziata con un minuto di silenzio per omaggiare il primo cittadino, deceduto a 66 anni al termine di una malattia.

Oggi primo consiglio comunale a Triora dopo la prematura scomparsa del sindaco Angelo Lanteri. L’assise del piccolo borgo della Valle Argentina è iniziata con un minuto di silenzio per omaggiare il primo cittadino, deceduto a 66 anni al termine di una malattia.

Questa assise arriva a pochi giorni dal funerale che ha visto la partecipazione delle istituzioni provinciali e di buona parte della Valle Argentina. Il consiglio era già stato programmato da tempo e le condizioni di salute dell’ex primo cittadino erano note, tuttavia nessuno si sarebbe potuto aspettare questo drammatico epilogo.

Gli interventi di Cristian Alberti e Massimo Di Fazio


“Angelo per me è stato un sindaco importante che mi ha coinvolto nel 2012 nella sua prima esperienza amministrativa. - ricorda il vicesindaco Cristian Alberti - E’ stato un sindaco corretto e molto leale che ha mio odo di vedere ha portato avanti tante iniziative aiutando il comune in una situazione di difficoltà economica rilevante. Sono molto dispiaciuto che sia mancato. Adesso cercheremo di portare avanti la linea amministrativa per i prossimi mesi che ci separano dalle elezioni amministrative, cercando di agire nel modo più compatto possibile e creando più coesione possibile nel paese per cercare di ottenere migliori risultati".

“Malgrado questa disgrazia torneremo a votare in tarda primavera. Qui siamo tutti rattristiti per quanto successo e siamo shockati e pensiamo a cosa si farà” - ha aggiunto Massimo Di Fazio, rappresentante della minoranza.

Il consiglio comunale si è svolto regolarmente con la discussione sulla cessione della quota di Rivieracqua e sull'accordo di programma sul trasporto pubblico locale. Entrambi i punti all'ordine del giorno sono stati approvati all'unanimità.

Stefano Michero - Cristian Flammia

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore