/ EVENTI

Che tempo fa

Cerca nel web

EVENTI | 04 gennaio 2018, 10:08

Cervo: nel weekend a conclusione delle feste natalizie una Befana speciale e un reading teatrale

Sabato prossimo, dalle 14.30 in piazza Castello a Cervo, si festeggerà la Befana con l'asinella Margherita. I bambini potranno accarezzare e guidare l'asinella e grandi e piccini potranno gustare il tradizionale Pan fritu, e naturalmente non mancheranno caramelle e cioccolatini.

Cervo: nel weekend a conclusione delle feste natalizie una Befana speciale e un reading teatrale

Per concludere le feste natalizie, la Proloco ‘Progetto Cervo’, in collaborazione con il Comune proponE due eventi: la ‘Festa della Befana’ ed un reading teatrale.

Sabato prossimo, dalle 14.30 in piazza Castello a Cervo, si festeggerà la Befana con l'asinella Margherita. I bambini potranno accarezzare e guidare l'asinella e grandi e piccini potranno gustare il tradizionale Pan fritu, e naturalmente non mancheranno caramelle e cioccolatini. Alle 16.30 all'interno del Castello dei Clavesana, Marino Muratore, insieme all'asinara Bianchin, presenterà il suo libro "La scuola degli asini", una fiaba che aiuta a riflettere sulla bellezza di essere asini e dove una delle protagoniste del racconto è proprio l'asinella cervese Margherita.

In una  baia nascosta della Corsica è stata creata la prima ‘Scuola degli Asini’, dove somari provenienti da tutto il mondo s'ncontrano per ascoltare le incredibili lezioni di  Lucio, Virgilio, Minou, Ui e dei simpatici Alfa e Beto. Le materie insegnate sono particolari: storie e leggende del mondo che hanno asini protagonisti, relazioni tra animali domestici e  bambini speciali, il rispetto delle diversità e dell'amore per la natura, tecniche per superare le difficoltà della vita.

Domenica, alle 15.30 all'interno del cinquecentesco Bastione di Mezzodì, verrà presentato il reading teatrale ‘Perché non vadano mai via... storie minime di un paese di mare’, storie di mare e di pescatori dei borghi  liguri, pazientemente raccolte da Emilio Grollero. Brevi racconti per non dimenticare la nostra storia, senza la quale non potremo mai costruire il nostro futuro, non quello delle banche e della finanza,  ma quello delle comunità fatto di umanità, solidarietà e tanta ironia. A seguire degustazione della frittata di erba di S. Pietro, piatto tipico locale, olio nuovo di Cervo  sorseggiando un bicchiere di vermentino.

Alle 16.30, presso l'oratorio di Santa Caterina verrà dato un riconoscimento a coloro che hanno  predisposto per le vie del Borgo i 33 presepi che hanno allietato il Natale  e verrà dato un premio ai due presepi più votati dalla Giuria popolare (associazioni e individuali). Il 2018 è stato promosso dai Ministeri delle politiche agricole alimentari e forestali e dei beni culturali e del turismo ‘Anno del cibo’, e Cervo ne vuol portare un piccolo assaggio. Gli incontri  sono ad ingresso gratuito.

Maurizio Losorgio

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium