/ AL DIRETTORE

Spazio Annunci della tua città

Annualmente 800 mt slm così composta: piano terra tavernetta con caminetto, camera letto matrimoniale ,bagno...

Nel comprensorio sciistico della Riserva Bianca, a due passi dalla Costa Azzurra, di 100 metri quadrati,...

Causa limiti circolazione centro città Milano per inquinamento, euro 3 fap, vendo perfetta C5 2.2, automatica, pelle,...

Per disabili e anziani. lo scooter ha 6 mesi con batterie nuove visibile a firenze

Che tempo fa

Cerca nel web

AL DIRETTORE | mercoledì 03 gennaio 2018, 22:24

Sanremo: intervento del nostro lettore Carlo Vesco sulla pulizia di alcune spiagge cittadine

“Per tali sistemazioni e manutenzioni esiste una modalità di offerta lavoro temporaneo ai disoccupati bisognosi unitamente al lavoro esterno dei detenuti”

Riceviamo e pubblichiamo la mail del nostro lettore Carlo Vesco che chiede l'utilizzo di detenuti e lavoratori occasionali per la pulizia della spiagge.

Mi permetto evidenziare un’importante problematica, poiché sociale, tra i tanti disagi.
Allego una foto odierna di una spiaggia. E’ la spiaggia con l’accesso disabili alla Foce: completamente distrutta dalle recenti mareggiate.
Così come la retrostante strada di accesso invasa da sassi e massi invasa addirittura dal torrente spurgante.
Ciò che risalta è invece che le spiagge e viuzze vicine non sono in tale situazione.
E pensare che per tali sistemazioni e manutenzioni esiste una modalità di offerta lavoro temporaneo ai disoccupati bisognosi unitamente al lavoro esterno dei  detenuti, così come previsto dall’art.21 Legge 375/1975 (O.P.) da attuarsi attraverso le Cooperative a ciò statutariamente preposte (Coop.di tipo B), Loro Consorzi ed Associazioni.
Analogamente può essere fatto per la pulizia dei torrenti, dei boschi, delle strade anche solo per periodi di pochi mesi.
Nel locale Istituto Penitenziario di Sanremo, tra i Detenuti ai domiciliari e/o in misure alternative, così come in tutti gli altri Enti e Strutture finalizzate al recupero sociale, iniziative del genere troverebbero, se attuate, un’ampia partecipazione.
Il tutto con importanti agevolazioni contributive unitamente alle conseguenti positive implicazioni sociali di tanti.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore