/ CRONACA

Spazio Annunci della tua città

Causa limiti circolazione centro città Milano per inquinamento, euro 3 fap, vendo perfetta C5 2.2, automatica, pelle,...

Scooter elettrico a 4 ruote Monrach Royale, per disabili e anziani. Possibile avere anche con copertura per la pioggia ...

Scooter usato con tettino parapioggia batterie ok funziona tutto con gomme e camera d`aria.

Porto Maurizio Borgo Marina Imperia Fronte Mare bellissimo trilocale completamente ristrutturato e arredato, con aria...

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | martedì 02 gennaio 2018, 09:31

Trasferita in camera iperbarica Patrizia Biamonti: sotto sequestro l'abitazione dei coniugi Vellano a Ventimiglia (Foto)

I due coniugi, su segnalazione di alcuni amici, sono stati trovati a letto, nel tardo pomeriggio di ieri, nella loro abitazione di villeggiatura in corso Montecarlo 28 a Mortola Superiore, frazione di Ventimiglia.

Proseguono le indagini dei tecnici dei Vigili del Fuoco e dei Carabinieri di Ventimiglia, sulla morte di Umberto Vellano, il 77enne di Cambiano, in provincia di Torino e della grave intossicazione della moglie, di 69 anni.

I due coniugi, su segnalazione di alcuni amici, sono stati trovati a letto, nel tardo pomeriggio di ieri, nella loro abitazione di villeggiatura in corso Montecarlo 28 a Mortola Superiore, frazione di Ventimiglia. L’uomo era purtroppo già morto mentre Patrizia Biamonti è stata gravemente intossicata e trasportata d'urgenza all'ospedale Borea di Sanremo e, nel corso della notte, presso la camera iperbarica dell’ospedale San Martino di Genova.

Secondo òa prima ricostruzione dei Carabinieri, la fuoriuscita di monossido sarebbe stata causata dal malfunzionamento di un termoconvettore a gas. Nell'appartamento era presente anche un cane, che non ha subito particolari conseguenze. L'animale ha però vomitato, segno che porterebbe alla conferma dell'intossicazione da monossido di carbonio. A dare l'allarme alcuni amici della coppia con cui avevano appuntamento e che, non vedendoli arrivare hanno allertato i soccorsi. Sul posto, oltre ai Carabinieri, i Vigili del Fuoco, un'ambulanza della Croce Verde Intemelia e l'automedica del 118.

Intanto l’abitazione è stata posta sotto sequestro per consentire le indagini del caso ma, secondo i primi riscontri sembrano chiare le cause. La stanza è stata trovata satura da monossido ed è quasi certo il malfunzionamento della stufetta.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore