/ POLITICA

POLITICA | giovedì 14 dicembre 2017, 13:41

Imperia: Barbara Pirero è nuovamente presidente di Amat. Nel cda anche Puccioni e Scussat. Capacci: "La società ritiri la richiesta di commissariamento della Provincia"

Il Comune, inoltre, si impegnerà a cedere il credito che vanta nei confronti di Amat, che ammonta a oltre 7 milioni di euro, a Rivieracqua in modo che la società possa subentrare nei mutui già accesi da Amat e liquidare la differenza per l’acquisizione delle reti

Imperia: Barbara Pirero è nuovamente presidente di Amat. Nel cda anche Puccioni e Scussat. Capacci: "La società ritiri la richiesta di commissariamento della Provincia"

 

Barbara Pirero torna alla presidenza di Amat. La nomina è avvenuta questa mattina nel corso dell’assemblea dei soci che ha visto la nomina della commercialista imperiese la cui presidenza si era interrotta dopo le dimissioni dal consiglio d’amministrazione del segretario provinciale del Partito Democratico Pietro Mannoni. Con Barbara Pirero torna in consiglio anche Andreina Puccioni, membro del Pd, di cui è stata segretario cittadino, ma ormai alle corde con i compagni di partito dopo il voto favorevole alla richiesta di fallimento avanzata da Amat nei confronti di Rivieracqua che ha dato il via alla crisi tra l’amministrazione Capacci e il Partito Democratico.

Terzo membro del cda è Riccardo Scussat, anche lui già membro del cda Amat. Nel corso dell’assemblea, come comunicato in una nota dal Sindaco di Imperia, il Comune ha chiesto alla società di ritirare la richiesta di commissariamento avanzata dall’azienda nei confronti della Provincia sulla vicenda AATO idrico. Il Comune, inoltre, si impegnerà a cedere il credito che vanta nei confronti di Amat, che ammonta a oltre 7 milioni di euro, a Rivieracqua in modo che la società possa subentrare nei mutui già accesi da Amat e liquidare la differenza per l’acquisizione delle reti.

Il comunicato del Comune:

In data odierna si è svolta l’ assemblea dei soci di AMAT SPA.

Il socio Comune ha invitato il Consiglio di Amministrazione a ritirare la richiesta di Commissariamento dell’Ente Provincia a suo tempo inviata all’Ente Regione Liguria e a non proporne altre. 

Il socio Comune di Imperia onde accelerare e incentivare il percorso completo  del Sistema Idrico Integrato gestito dal Concessionario Rivieracqua si impegnerà a cedere il credito netto vantato nei confronti di AMAT a Rivieracqua (previa deliberazione del Consiglio Comunale), richiederà a Rivieracqua di subentrare nei mutui accesi da Amat (così come previsto dalla normativa vigente) e a liquidare la differenza fino all’ammontare del valore di riscatto approvato dal Consiglio Provinciale. Si richiede quindi ad AMAT di voler prestare la massima collaborazione per addivenire alla conclusione di questo percorso.

Infine il Comune di Imperia ha indicato come membri del consiglio di amministrazione la dott.ssa Barbara Pirero (Presidente), Andreina Puccioni (Consigliere), Riccardo Scussat (Consigliere), ai quali augura buon lavoro.  Il CdA rimarrà in carica un anno, tempo necessario per espletare quanto chiesto dal Comune di Imperia, come sopraindicato”.

 

Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore