/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | mercoledì 13 dicembre 2017, 18:11

Sanremo: operazione di restyling al campetto del 'Bellevue', rifatte le righe e montati canestri 'sganciabili' (Foto)

Un’operazione di restyling importante, sia per i ragazzi che utilizzano il campo durante le ore di lezione al mattino, che per chi al pomeriggio fa una sgambata con gli amici.

Sanremo: operazione di restyling al campetto del 'Bellevue', rifatte le righe e montati canestri 'sganciabili' (Foto)

Per chi ha superato gli ‘anta’ è un campetto mitico, un po’ come lo erano le ‘Carmelitane’ per giocare a pallone tutto il pomeriggio, in barba a compiti e studio. Stiamo parlando del ‘Bellevue’, il campo da basket e calcetto pubblico, che viene utilizzato anche dalle scuole al mattino per l’educazione fisica.

Purtroppo, molto spesso il campetto ha bisogno di una serie di interventi di restyling. Non molto tempo fa è stata sistemata una rete che funge da ‘soffitto’ per evitare che i palloni finiscano ovunque. Mancavano le linee per la pratica di basket, pallamano e calcetto e sono state fatte. Un intervento importante riguarda anche i canestri, vera e propria ‘croce’ del campetto, sempre divelti da pallonate e, in taluni casi, anche da vandali.

Il Comune ha deciso di installare quelli ‘sganciabili’, in modo che non si possano più rompere (ovviamente a meno dei vandali stessi). Un’operazione di restyling importante, sia per i ragazzi che utilizzano il campo durante le ore di lezione al mattino, che per chi al pomeriggio fa una sgambata con gli amici.

Un luogo molto conosciuto, che il Comune cerca di mantenere nel miglior modo possibile, in particolare nell’ambito delle operazioni di restyling di parchi e giardini, sia in centro che nelle periferie. Al ‘Bellevue’ si gioca soprattutto a calcetto ed è usuale, soprattutto al pomeriggio, vedere molti giovani che si sfidano in interminabili partite, così come accaduto oggi, quando abbiamo scattato le foto.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore