/ CRONACA

CRONACA | 07 dicembre 2017, 15:05

Imperia: una condanna e due assoluzioni per il fallimento della società edile Almeda

Questa mattina il Collegio presieduto dal giudice Donatella Achero con a latere i giudici Caterina Lungaro e Laura Russo, ha condannato a tre anni Alessandro Capano per un giro di bonifici di un totale di 12.700 euro prelevati dal conto della società

Imperia: una condanna e due assoluzioni per il fallimento della società edile Almeda

Una condanna e due assoluzioni per il fallimento della società edile Almeda, con sede a Imperia, in via Schiva.

Questa mattina il Collegio presieduto dal giudice Donatella Achero con a latere i giudici Caterina Lungaro e Laura Russo, ha condannato a tre anni Alessandro Capano per un giro di bonifici di un totale di 12.700 euro prelevati dal conto della società. Lo stesso Capano, assistito dall’avvocato Renato Giannelli, è stato assolto dall’accusa di bancarotta per distrazione. Secondo la tesi dell’accusa rappresentata dal Pubblico Ministero Lorenzo Fornace, che aveva chiesto una pena a tre anni e due mesi, sarebbero stati decisamente di più i soldi distratti da Capano dalla società.

Per Capano è arrivata anche l’interdizione dai pubblici uffici per i prossimi cinque anni e il divieto, per i prossimi dieci anni, di esercitare ruoli all’interno di societàò

Assolti dall’accusa di bancarotta fraudolenta Marcello germinale, difeso dall’avvocato Marco Valcado e Lacramiora Tirnus, difeso dall’avvocato Donato Ivo Tiri. 

La parte civile era rappresentata dall’avvocato Sabrina Tallone.

Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium