/ ATTUALITÀ

Spazio Annunci della tua città

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | giovedì 07 dicembre 2017, 15:45

Ventimiglia: attivo da oggi il nuovo apparato centrale computerizzato, ripresa la circolazione ferroviaria tra Taggia e Mentone

L’Apparato Centrale Computerizzato è una vera e propria 'cabina di regia' che, grazie alle potenzialità offerte dalle nuove tecnologie, governa in modo più efficace ed efficiente la circolazione ferroviaria, soprattutto in caso di criticità, garantendo una maggiore flessibilità nell’uso dei binari di stazione.

E’ attivo da questa mattina il nuovo Apparato Centrale Computerizzato (ACC) che gestisce la circolazione ferroviaria nelle stazioni di Ventimiglia e Bordighera, sulla linea Genova-Savona-Ventimiglia. Operativa, sempre da oggi, anche la nuova zona binari dedicata al traffico ferroviario merci, che sostituisce il Parco Roya di Ventimiglia. 

L’Apparato Centrale Computerizzato è una vera e propria 'cabina di regia' che, grazie alle potenzialità offerte dalle nuove tecnologie, governa in modo più efficace ed efficiente la circolazione ferroviaria, soprattutto in caso di criticità, garantendo una maggiore flessibilità nell’uso dei binari di stazione. Le attività proseguiranno con una fase successiva (conclusione dicembre 2018) che vedrà la completa attivazione dell’ACC su tutti i 12 binari della stazione di Ventimiglia.

Investimento economico complessivo 35 milioni di euro: con la conclusione delle attività del cantiere è tornata disponibile l’offerta ferroviaria tra Taggia e Mentone. La circolazione su questa tratta è stata sospesa dalle 22 di venerdì 1 dicembre alle 4 di questa mattina. Durante questo periodo la mobilità sul territorio italiano è stata garantita da Trenitalia con 500 corse autobus e personale dedicato all’assistenza clienti a disposizione nelle principali località di arrivo e partenza dei bus (Ventimiglia, Bordighera, Sanremo, Taggia e  Imperia).

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore