/ CRONACA

Spazio Annunci della tua città

Scooter usato con tettino parapioggia batterie ok funziona tutto con gomme e camera d`aria.

Porto Maurizio Borgo Marina Imperia Fronte Mare bellissimo trilocale completamente ristrutturato e arredato, con aria...

Condizioni perfette diesel intergrale colore grigio scuro

J300 S.E. ABS immatricolato 09/2016 versione Limited Edition colori Kawasaki verde/nero km. 12.807 tutti effettuati...

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | mercoledì 06 dicembre 2017, 14:44

Bruxelles: incontro tra Ventimiglia ed i parlamentari europei sui migranti, Ioculano "Riunione positiva" (Foto e Video)

L'Onorevole David Sassoli ha auspicato la creazione di un commissariamento nazionale e continentale, in supporto al Comune, per la gestione dell'emergenza.

E’ terminato intorno alle 13.30 l’incontro che ha visto protagonista il Sindaco di Ventimiglia Enrico Ioculano, insieme all’Assessore Gabriele Campagna, al Parlamento Europeo, per parlare del problema migranti nella città di confine.

Il Sindaco ha incontrato alcuni commissari che si occupano della modifica del ‘Dublino 3’, su uno scambio di idee ed una testimonianza sugli effetti reali di queste politiche europee sull’immigrazione nei territori. Al termine Ioculano si è dichiarato soddisfatto dell’incontro: “E’ stata una riunione positiva, in particolar su ‘Dublino 3’, perché viviamo la situazione ogni giorno sul territorio. Abbiamo portato avanti un bel lavoro, con dei buoni risultati e credo che a breve potremo valutarne gli effetti”. Cosa può cambiare, nel breve periodo, per Ventimiglia: “A seguito degli accordi presi del Ministro Minniti, c’è stato il netto calo dei flussi tra agosto e settembre. Dall’altra parte, se ci sarà la disponibilità degli altri paesi a prendere una propria quota di migranti, è evidente che ci sarà un calo di numeri sui nostri territori”.

Il Parlamentare europeo Brando Benifei ha così commentato la riunione che si è svolta questa mattina, evidenziando l’importanza che ha il governo continentale nella soluzione delle problematiche della città di confine: “Ho portato Ventimiglia ad incontrare alcuni parlamentari con ruoli chiave nelle decisioni per la riforma del regolamento di Dublino, perché oggi il Parlamento ha deciso di tenere una posizione dura sulla necessità di riformare il regolamento e si possa ‘stappare’ il confine di Ventimiglia. Ho voluto che la città di confine e le Amministrazioni del ponente venissero a testimoniare la necessità di tenere duro, in un negoziato che deve portare risultati importanti in questi territori. Bisogna riformare la norma che oggi crea la situazione di disagio a Ventimiglia. Sono convinto che la storia della città e la sua situazione con l’impatto sulla popolazione, possa convincere a continuare la lotta iniziata. Ma il messaggio che vogliamo lanciare è che oggi non dobbiamo mollare”.

Alla riunione era presente anche l’Onorevole David Sassoli, ex giornalista Rai, che ha confermato la necessità di un commissariamento a supporto del Comune di Ventimiglia, per la gestione dell’emergenza migranti al confine: “Ventimiglia è sola da tre anni e combatte una battaglia che vuole dare dignità alle persone che arrivano, ma lo fa senza risorse. Penso che i cittadini di Ventimiglia meritino una solidarietà molto diversa dalla Regione e dal paese intero. Penso che serva un commissariamento per l’emergenza della città di confine italo-francese, in una situazione che persiste da troppo tempo e che deve trovare una semplificazione nelle responsabilità amministrative, oltre ad un coordinamento. La situazione preme su una frontiera nazionale e questo aumenta la delicatezza della vicenda. Penso che questo non debba insistere interamente sull’Amministrazione e sui cittadini di Ventimiglia”.

Pietro Zampedroni

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore