/ CRONACA

Spazio Annunci della tua città

Scooter usato con tettino parapioggia batterie ok funziona tutto con gomme e camera d`aria.

Porto Maurizio Borgo Marina Imperia Fronte Mare bellissimo trilocale completamente ristrutturato e arredato, con aria...

Condizioni perfette diesel intergrale colore grigio scuro

J300 S.E. ABS immatricolato 09/2016 versione Limited Edition colori Kawasaki verde/nero km. 12.807 tutti effettuati...

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | mercoledì 22 novembre 2017, 18:27

A Sanremo ed Arma di Taggia: due arresti nell'ambito dei controlli sulle persone sottoposte a misure detentive

Le manette sono scattate per un 38enne marocchino colpito da un'ordinanza di custodia cautelare in carcere ed irreperibile da ottobre. Ad Arma, stessa sorte per un 39enne luogo già sorpreso a violare gli arresti domiciliari.

Ieri i Carabinieri hanno effettuato due arresti tra Sanremo ed Arma di Taggia, nell'ambito dei straordinari verso le persone sottoposte alle misure detentive. I militari del Nucleo Operativo della Compagnia di Sanremo hanno messo fine alla latitanza di L.K., 38enne marocchino, pregiudicato senza fissa dimora. Lo straniero nell’ottobre scorso era stato colpito da ordinanza di custodia cautelare in carcere richiesta all’Autorità Giudiziaria dagli stessi Carabinieri.

L'uomo in più circostanze documentate aveva violato la misura del divieto di dimora nella Provincia di Imperia. Dopo il provvedimento restrittivo il 38enne aveva fatto perdere le proprie tracce, allontanandosi dalla città di Sanremo. I militari sono arrivati ad L.K. attraverso un'intensificazione dei controlli sulle persone che era solito frequentare e così è stata localizzata una abitazione rifugio dove il marocchino era solito recarsi sporadicamente. Gli uomini dell'Arma l'hanno trovato lì, ieri, all'alba, nsieme ad altri connazionali. L’arrestato è stato quindi tradotto presso il carcere di Imperia.

Nel pomeriggio, i Carabinieri della Stazione di Arma di Taggia, impegnati nel medesimo servizio, hanno tratto in arresto R.G., un 39enne della zona. Lui nei giorni scorsi era stato pizzicato fuori dalla sua abitazione nonostante fosse sottoposto agli arresti domiciliari, pertanto era scattata una richiesta di aggravamento della mistura restrittiva. Anche per lui si sono aperte le porte del carcere di Imperia.

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore