/ EVENTI

Spazio Annunci della tua città

Porto Maurizio Borgo Marina Imperia Fronte Mare bellissimo trilocale completamente ristrutturato e arredato, con aria...

Condizioni perfette diesel intergrale colore grigio scuro

J300 S.E. ABS immatricolato 09/2016 versione Limited Edition colori Kawasaki verde/nero km. 12.807 tutti effettuati...

Porto Maurizio Borgo Marina Fronte Mare bellissimo trilocale completamente ristrutturato e arredato, con aria...

Che tempo fa

Cerca nel web

EVENTI | venerdì 17 novembre 2017, 09:21

Sanremo: ‘Uomini a nudo’, domani al Casinò lo spettacolo per la Giornata Internazionale Contro la Violenza sulle Donne

L'evento è organizzato dal Centro Provinciale Antiviolenza del Comune di Sanremo e dal CID (Centro Iniziativa Donne)

Finalmente gli uomini parlano di sessualità, virilità e violenza: è “Manutenzioni-Uomini a nudo” lo spettacolo organizzato dal Centro Provinciale Antiviolenza (Comune di Sanremo) e dal CID (Centro Iniziativa Donne) che andrà in scena domani alle 21 al Teatro del Casinò (ingresso libero) in occasione della Giornata Internazionale Contro la Violenza sulle Donne.

«Un evento – spiega l’Assessore alle politiche sociali Costanza Pireri – che l’Amministrazione comunale ha organizzato per continuare a coinvolgere l’opinione pubblica sulla violenza contro le donne, considerata una delle violazioni dei diritti umani più diffuse al mondo. Rivolgo quindi l’invito alla cittadinanza a partecipare numerosa allo spettacolo, che vuole essere un modo per riflettere tutti insieme sull’importanza di quei progetti capaci di offrire garanzie e tutela alle donne e sulla necessità di rafforzare sempre più le misure di prevenzione a tutte le forme di violenza. Proprio per questo colgo l’occasione per ricordare l’indispensabile lavoro degli sportelli di Sanremo, Imperia e Ventimiglia, coordinati dal Centro Provinciale Antiviolenza, che accolgono e assistono le donne che hanno subito violenza, garantendo molti servizi e offrendo sostegni per costruire nuovi progetti di vita».

“Manutenzioni-Uomini a nudo” è la riduzione teatrale del libro “Uomini che<s> odiano</s> amano le donne-virilità, sesso, violenza: la parola ai maschi” di Monica Lanfranco (edizioni Marea).

Un progetto di teatro sociale per uomini unico e inedito in Italia che dal 2013 è già stato realizzato a Sussisa (Ge), Modena, Pinerolo, Macomer, Atzara, Sanluri, Bagnacavallo, Bassano del Grappa, Recco, Torino, Imola, Saronno, Genova, Asolo, Milano, Ravenna, Mantova, Locca di Concei (Trento), Valdagno (Vicenza), Marsciano (Pg), San Polo D’Enza, Nova Milanese (MB), Soverato, Trento, Forlì, Aosta, Mestre, Vigliano Biellese, Gallarate.

Con il libro - e con questa pièce teatrale pensata non per attori professionisti ma per uomini comuni - l’autrice sta girando l’Italia dal 2013.

L’idea di costruire un modulo teatrale è venuta proprio grazie all’incontro di Monica Lanfranco con l’autore teatrale Ivano Malcotti. Malcotti, dopo aver letto il libro, ha contattato l’autrice. I due, insieme a Laura Guidetti, hanno realizzato un breve testo teatrale che contiene il meglio del libro, frutto delle 1800 risposte date da 300 uomini alle domande che la giornalista ha posto ai lettori dal suo blog sul “Fatto Quotidiano”: “Che cosa è per te la sessualità? Pensi che la violenza sia una componente della sessualità maschile più che di quella femminile? Cosa provi quando leggi di uomini che violentano le donne? Essere virile: che significa? La pornografia influisce, e come, sulla tua sessualità?”

Per una volta, invece che parole di donne sulla sessualità e la violenza, è stato chiesto agli uomini di esporsi, di soffermarsi a pensare su di loro, il loro corpo, il loro desiderio, i lati oscuri del loro genere.

“Manutenzioni-Uomini a nudo” è dunque l’adattamento teatrale dalle oltre 1800 risposte arrivate: la testimonianza dell’esistenza di voci di uomini connotate da curiosità, voglia di capire e comunicare. L’intento del testo teatrale è di restituire questa interlocuzione e di offrire parole e riflessioni maschili su virilità, sesso, violenza, pornografia, desiderio.

Sulla scena si dà voce ad una parte maschile diversa rispetto a quella tragicamente presente nella cronaca nera o nella ordinaria e ottusa rappresentazione televisiva: non si tratta infatti di soggetti caricaturali ma di voci ‘normali’, riconoscibili, che dicono ciò che solitamente non viene detto apertamente, in una comunicazione che arriva diretta all’ascoltatore e che, si pensa, non possa rimanere indifferente.

Info sul libro: www.monicalanfranco.it
Info sul progetto: manutenzionilapiece.wordpress.com

(in basso la locandina intera dell'evento)

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore