/ CRONACA

Spazio Annunci della tua città

Annualmente 800 mt slm così composta: piano terra tavernetta con caminetto, camera letto matrimoniale ,bagno...

Nel comprensorio sciistico della Riserva Bianca, a due passi dalla Costa Azzurra, di 100 metri quadrati,...

Causa limiti circolazione centro città Milano per inquinamento, euro 3 fap, vendo perfetta C5 2.2, automatica, pelle,...

Scooter elettrico a 4 ruote Monrach Royale, per disabili e anziani. Possibile avere anche con copertura per la pioggia ...

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | lunedì 23 ottobre 2017, 11:54

Isolabona: terminate le indagini dei Carabinieri per l'incidente di ieri in strada Molinella (Foto)

L’auto avrebbe preso in pieno una pietra a margine della strada e si sarebbe capottata. Nell’urto i due coniugi sono stati sbalzati fuori, visto che non avrebbero indossato le cinture di sicurezza. Salvatore Giardinelli è morto praticamente sul colpo.

Non verrà eseguita l’autopsia sul corpo di Salvatore Giardinelli, l’81enne tragicamente scomparso ieri pomeriggio in strada Molinella, una via di campagna in mezzo agli oliveti, dove stava viaggiando a bordo di una Panda insieme alla moglie Rosa, rimasta gravemente ferita.

La salma dell’uomo è stata consegnata alla famiglia per le esequie, visto che la dinamica dell’incidente è risultata chiara ai Carabinieri che hanno svolto le indagini. L’auto, infatti, avrebbe preso in pieno una pietra a margine della strada e si sarebbe capottata. Nell’urto i due coniugi sono stati sbalzati fuori, visto che non avrebbero indossato le cinture di sicurezza. Salvatore Giardinelli è morto praticamente sul colpo mentre la moglie Rosa è stata soccorsa dal personale medico del 118, da un’ambulanza e dai Vigili del Fuoco intervenuti con l’elicottero.

La donna è ora ricoverata al ‘Santa Corona’ di Pietra Ligure. Le sue condizioni sono serie ma, fortunatamente, non è in pericolo di vita. Salvatore Giardinelli, originario della Calabria, viveva a San Biagio della Cima. Ieri pomeriggio, ad allertare il 118 alcuni passanti che hanno provato ad aiutare i due subito dopo l’incidente, chiamando subito i soccorsi.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore