/ POLITICA

In Breve

lunedì 19 novembre
domenica 18 novembre

Che tempo fa

Cerca nel web

POLITICA | venerdì 20 ottobre 2017, 16:08

Imperia: il Sindaco Capacci a Radio Onda Ligure su piscina, depuratore e periferie

Per quanto riguarda la decisione della Rari Nantes di rinunciare ai campionati di Serie A, il Sindaco ha commentato: "Se è stata fatta questa scelta, probabilmente è perché dal punto di vista economico la società non era in grado di coprire i costi per concorrere in quelle serie. Ricordo che una volta la Rari Nantes aveva tantissimi sponsor che oggi non ha più. Senza soldi, purtroppo in questo mondo Occidentale in cui viviamo non si può fare niente".

Imperia: il Sindaco Capacci a Radio Onda Ligure su piscina, depuratore e periferie

Arriva il commento del Sindaco di Imperia Carlo Capacci, ai microfoni di Radio Onda Ligure, sulle notizie riguardanti il passaggio del depuratore a Rivieracqua, come anticipato dal nostro giornale (Leggi QUI), e del ripristino del nuoto agonistico da parte della Rari Nantes alla piscina Cascione di Imperia.

Abbiamo fatto alcuni incontri con Rivieracqua presso il Comune di Imperia – ha commentato il Sindaco – seguiti dall’Assessore De Bonis e dal Dirigente Calzia. Direi che dovremmo essere in dirittura d’arrivo affinché Rivieracqua prenda in carico il depuratore di Imperia. In questo modo si potrebbe sbloccare anche tutto il discorso dei reflui del dianese e speriamo si possa chiudere velocemente questa situazione”.

Sul nuoto agonistico:E’ stata convocata e svolta la commissione di vigilanza sulla piscina alla quale la Rari Nantes ha dichiarato che rimetterà in pristino il discorso del nuoto agonistico. Questo ci fa molto piacere, è stata un’azione del Comune che ha fatto un po’ di pressing alla società, anche perché la convenzione che in questo momento esiste con la Rari Nantes non li obbliga a fare quello che dice il Comune dal punto di vista della gestione sportiva, ma solo la manutenzione e la fruibilità dell’impianto. Quindi diciamo che è stato un buon lavoro da parte sia dell’Assessore Vassallo che della Rari Nantes che hanno capito che c’era questa problematica e che è stata risolta”.

Per quanto riguarda la decisione della Rari Nantes di rinunciare ai campionati di Serie A, il Sindaco ha commentato: "Se è stata fatta questa scelta, probabilmente è perché dal punto di vista economico la società non era in grado di coprire i costi per concorrere in quelle serie. Ricordo che una volta la Rari Nantes aveva tantissimi sponsor che oggi non ha più. Senza soldi, purtroppo in questo mondo Occidentale in cui viviamo non si può fare niente".

Nel corso dell'intervista Capacci ha parlato anche del nuovo palasalute, del progetto sulla pista ciclabile, delle problematiche legate alla nuova ferrovia e di arredo urbano, annunciando lo stanziamento di nuovi fondi nei prossimi mesi per il rilancio delle frazioni, in particolare nelle zone in cui non sono ancora stati effettuati interventi

Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore