/ AL DIRETTORE

Spazio Annunci della tua città

Porto Maurizio Borgo Marina Imperia Fronte Mare bellissimo trilocale completamente ristrutturato e arredato, con aria...

Condizioni perfette diesel intergrale colore grigio scuro

J300 S.E. ABS immatricolato 09/2016 versione Limited Edition colori Kawasaki verde/nero km. 12.807 tutti effettuati...

Porto Maurizio Borgo Marina Fronte Mare bellissimo trilocale completamente ristrutturato e arredato, con aria...

Che tempo fa

Cerca nel web

AL DIRETTORE | venerdì 20 ottobre 2017, 16:46

Taggia: lettore lamenta errori nelle bollette di Rivieracqua ed un costo eccessivo per le volture

Sotto alcune delle bollette

Un nostro lettore, Davide Garino, ci ha scritto da Taggia, per segnalare alcune situazioni relative alle bollette che vengono inviate da Rivieracqua, che ha sostituito l’Amaie.

“Nonostante la mia segnalazione fatta – evidenzia Garino - nulla è servito per evitare alcune bollette che stanno arrivando in questi giorni. Nel nostro comune tale società fattura bollette acqua senza consumi reali ma solo ‘presunti’ invitando la gente a pagare la bolletta ‘così com'è per quest'anno’ per poi farla pagare di piu il prossimo (così come risposto al centralino di Rivieracqua). Io stesso, da residente ad Arma di Taggia, ho gia pagato 35 euro nel periodo di gennaio-giugno 2016 inviando anche il conteggio corretto del contatore (foto), via mail alla loro sede, e mi è stato risposto di ‘pagarla così com'è’ che poi tale azienda avrebbe provveduto a rimborsare le spese erronee. Inoltre voglio segnalare che è arrivata la bolletta al mio padrone di casa Il 17 ottobre, con scadenza al 19 (troppo ravvicinata e non conforme ai termini di legge)”.

“A mio modo di vedere – prosegue Garino – l’azienda stia inviando conti erronei. Inoltre, per poter fare la voltura vengono chiesti 104,50 euro ‘una tantum’ oltre alle marche da bollo da 26 euro, come oneri spesa imprecisati che vengono addebitati sulla prima bolletta utile. Tornando alle bollette, a seguito di incontri verbali con l'impiegata della sede, mi è stato spiegato che tutti gli importi inviati inerenti il 2016 erano solo ‘acconti’ (mi chiedo perchè pagare un acconto anzichè una bolletta classica). Mi è stato anche spiegato che dato che i contatori del comune di Taggia sono tutti vetusti, eventuali rotture o guasti sono imputabili al consumatore (non dovrebbe essere la società idrica stessa a risponderne?)”.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore