/ CRONACA

Spazio Annunci della tua città

Porto Maurizio Borgo Marina Imperia Fronte Mare bellissimo trilocale completamente ristrutturato e arredato, con aria...

Condizioni perfette diesel intergrale colore grigio scuro

J300 S.E. ABS immatricolato 09/2016 versione Limited Edition colori Kawasaki verde/nero km. 12.807 tutti effettuati...

Porto Maurizio Borgo Marina Fronte Mare bellissimo trilocale completamente ristrutturato e arredato, con aria...

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | giovedì 19 ottobre 2017, 14:01

Per chi viaggia a Nizza e in Costa Azzurra... Occhio all’occhio: tutti controllati e molti i multati

A Nizza, le 1.835 videocamere installate in città hanno rilevato fino ad ora, ed in poco tempo, 1.058 infrazioni al codice della strada e sono state 26.142 divieti di sosta video verbalizzati.

Una zona di controllo in piazza Massena a Nizza

In Francia il Codice della Strada si rispetta, altrimenti, come ben sanno tutti colori che si sono visti recapitare dal postino una busta acclusa una multa, comodamente pagabile via internet, anche con la Visa, sono dolori. Se poi nella città vi sono delle videocamere ed il Comune è dotata di un centro di videosorveglianza, allora i dolori aumentano e conviene proprio fare attenzione. E’ il caso di chi circola a Nizza, una delle città più avanzate nei sistemi di sorveglianza a distanza con le video camere.

Le nuove regole, entrate in  vigore a fine dello scorso anno, che sono previste dal decreto  2016-1955 successivo all’emanazione della “Loi de modernisation de la justice du XXIe siècle”, prevede infatti che una serie di violazioni al Codice della Strada vengano sanzionate anche se riprese dalle video camere cittadine, purché la località sia dotata di strumenti idonei e di un centro adeguato alla verifica e all’estrazione dei filmati.

Proprio come accade a Nizza, dove le 1.835 video camere installate in città hanno rilevato, come riferisce Nice Matin, fino ad ora, ed in poco tempo, 1.058 infrazioni al codice della stradadi cui 129 utilizzazioni del telefonino mentre si era alla guida, 289 superamenti della linea di mezzeria, 260 arresti del veicolo in zona vietata, 50 motociclisti senza casco, 3 sorpassi pericolosi, 327 semafori o segnali di stop non  rispettati…una vera ecatombe. Inoltre, a partire da gennaio del 2017, sono state video verbalizzati 26.142 divieti di sosta.

Quanto costa farsi riprendere dalla video camera? Al di là dei punti che volano via dalle patenti francesi, per il momento non ancora da quelle degli stranieri, anche per una non omogeneizzazione dei punti attribuiti ad ogni patente, il costo è di 135 euro. Solo i divieti di sosta costano di meno, ma attenzione, a partire da gennaio 2018 costeranno in ogni caso, 16 euro ogni due ore, cambiando il sistema di sanzionamento delle soste in zona blu. Conviene quindi rispettare il Codice della Strada, altrimenti viaggiare con la propria vettura nelle città ad alta video sorveglianza può venire a costare caro, quasi quanto l’affitto mensile dell’alloggio.

Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore