/ POLITICA

Che tempo fa

Cerca nel web

POLITICA | mercoledì 18 ottobre 2017, 15:00

Crisi economica in provincia. Oggi i sindacati di Cgil, Cisl e Uil a colloquio con il Sindaco di Imperia Carlo Capacci

A una settimana dal drammatico report sulla situazione economica in provincia di Imperia presentato alla stampa dalla Cgil, oggi il sindacato, insieme alle altre due sigle, Cisl e Uil, ha avviato gli incontri con la politica per illustrare la piattaforma programmatica per il rilancio dell’economia presentata alcuni mesi fa

Crisi economica in provincia. Oggi i sindacati di Cgil, Cisl e Uil a colloquio con il Sindaco di Imperia Carlo Capacci

A una settimana dal drammatico report sulla situazione economica in provincia di Imperia presentato alla stampa dalla Cgil (Leggi QUI), oggi il sindacato, insieme alle altre due sigle, Cisl e Uil, ha avviato gli incontri con la politica per illustrare la piattaforma programmatica per il rilancio dell’economia presentata alcuni mesi fa.

Questa mattina, Fulvio Fellegara per la Cgil, Claudio Bosio per la Cisl, Milena Speranza e Manuele Guastavino per la Uil, hanno incontrato il Sindaco di Imperia Carlo Capacci. Soddisfatti i sindacalisti al termine della riunione.

Fulvio Fellegara: “Gli abbiamo illustrato la nostra piattaforma programmatica. Abbiamo iniziato un percorso dove andremo a incontrare i sindaci uno per uno. Oggi è stato il turno di Imperia, abbiamo incontrato il Prefetto la settimana scorsa e abbiamo in programma di incontrare i sindaci delle principali città e il presidente della Provincia, per illustrargli le proposte che, territorio per territorio, sono comprese nella piattaforma per ragionare insieme di eventuali soluzioni. Dal Sindaco c’è stata assoluta disponibilità a ragionare insieme. I principali temi trattati sono quelli dell’edilizia, del turismo, si è ragionato di temi territoriali e recupero delle aree dismesse. Ci incontreremo nuovamente per entrare nel merito”.

Claudio Bosio: “Abbiamo incontrato il Sindaco su nostra richiesta per presentargli la piattaforma di lavoro unitario iniziato a inizio 2017, sui temi di rilancio e sviluppo della provincia di Imperia, con la massima attenzione al capoluogo. Siamo passati dall’analisi alla proposta su temi come infrastrutture e recupero edilizio, e soprattutto un’idea di rilancio che consenta di essere volano sia per le imprese, sia per gli occupati. Sappiamo che ci sono vari settori che sono fortemente in crisi, tra questi l’edilizia. Diminuiscono l’opportunità per i giovani che vanno via e aumentano le disuguaglianze. Il Sindaco si è dimostrato attento alla nostra proposta. Speriamo che tutti si siedano a un tavolo per affrontare i temi in maniera condivisa”.

Milena Speranza e Manuele Guastavino: “Cgil, Cisl e Uil mesi fa hanno fatto una piattaforma per il rilancio in generale dell’imperiese. Oggi, dopo aver fatto una serie di passaggi, stiamo perfezionando e incentivando l’opera degli enti locali, andando almeno a incontrare i comuni più significativi, mentre la Provincia fa da coordinamento. Sappiamo che Imperia è inserita nell’area di crisi non complessa, per cui ci sono delle opportunità e noi stiamo chiedendo ai sindaci, alla Provincia e a tutti i soggetti interessati, cosa stanno facendo per cogliere le opportunità. L’obiettivo è quello di trovare, favorire e insediare nuove attività produttive per generare occupazione, e possibilmente rilanciare anche gli aspetti legati alle opere infrastrutturali, sicuramente quelle già approvate che magari sono ferme per varie lungaggini burocratiche. La risposta del Sindaco è stata quella di una disponibilità che misureremo coi fatti”.

Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore