/ ECONOMIA

Che tempo fa

Cerca nel web

ECONOMIA | martedì 17 ottobre 2017, 18:31

Sanremo: progetto da 1,8 milioni per il restyling del Mercato Annonario, ma quali sono le priorità degli operatori?

Alessi (Confesercenti): “Servizi e una migliore suddivisione dei banchi. Importante non chiudere durante i lavori”

Il Mercato Annonario di Sanremo

Il Mercato Annonario di Sanremo

Il progetto per la ristrutturazione del Mercato Annonario (cliccando QUI) è una realtà. Un investimento da 1,8 milioni di euro per un restyling che la città attende da anni. Una struttura che, nonostante le contingenze economiche difficili degli ultimi anni, resta un punto fermo e dà da vivere a circa 200 famiglie della zona.

Grazie alla cifra che il Comune destinerà all’Annonario potranno essere risolte molte delle problematiche che gli operatori hanno segnalato negli anni. Ma quali sono le priorità? Lo abbiamo chiesto a Domenico Alessi, presidente cittadino di Confesercenti e storico negoziante del Mercato Annonario.

La nostra intenzione è quella di collaborare attivamente con l’Amministrazione per fare le scelte ottimali – ha detto Alessi ai nostri microfoni – le priorità sono il rifacimento dei banchi, i servizi per i banchi, i servizi igienici per i clienti, risolvere il problema dell’umidità e migliorare le condizioni del tetto nella zona dei coltivatori diretti. Senza dimenticare l’accessibilità per i clienti e una migliore suddivisione dei banchi per categorie”.

C’è poi un secondo aspetto importante. Durante i lavori il mercato non dovrà chiudere e nessun banco resterà senza lavoro. L’intervento è stato studiati in modo da integrarsi con le esigenze degli operatori che, quindi, potranno convivere con il cantiere.

“È importante non far chiudere il mercato e non perdere lavoro, per alcuni potrebbe essere difficile ripartire – commenta Alessi che aggiunge – a livello turistico spero anche che il Mercato venga valorizzato, ci sono sempre turisti che si fermano per ammirare la nostra struttura”.

Pietro Zampedroni

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore