/ ATTUALITÀ

Spazio Annunci della tua città

Bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. saranno disponibili a partire dal 70° giorno (intorno al 20...

Bellissimi cuccioli di importanti linee di sangue, selezionati per carattere e tipicità. Pedigree, microchip e...

Annualmente 800 mt slm così composta: piano terra tavernetta con caminetto, camera letto matrimoniale ,bagno...

Nel comprensorio sciistico della Riserva Bianca, a due passi dalla Costa Azzurra, di 100 metri quadrati,...

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | venerdì 13 ottobre 2017, 07:14

Taggia: il punteruolo rosso fa nuove vittime in viale delle Palme e a Villa Boselli, il Comune interviene per l’abbattimento

Quattro palme delle Canarie uccise dall’insetto che sta decimando le piante simbolo della nostra riviera

Ormai non conosce fine la strage di palme che la nostra riviera sta subendo per via del punteruolo rosso, il terribile insetto che uccide le piane simbolo della nostra zona.

Durante l’ultima ricognizione nella zona di Taggia e Arma di Taggia ne sono state individuate quattro uccise di recente dal punteruolo. Ironia della sorte due sono proprio in quel viale delle Palme che ormai non può più tener fede al proprio nome. Le altre due sono nel parco di Villa Boselli, un polmone verde simbolo di Arma.

Come si legge nel documento pubblicato dal Comune di Taggia, gli arbusti sono ormai morti e i tronchi indeboliti a tal punto da essere “soggette a rischio di schianti, con possibili danni per persone e cose, in quanto l’avanzamento dell’infestazione indebolisce i tessuti della pianta, riducendone repentinamente la stabilità e costituendo un potenziale pericolo per l’incolumità pubblica e privata”. Motivo per il quale il Comune ha deciso di intervenire subito.

E, oltre al danno la beffa, dal Municipio dovranno uscire quasi 2 mila euro (1.800,72 per la precisione) per finanziare i lavori di abbattimento delle palme morte. Il lavoro è stato affidato alla cooperativa “Il Cammino” di Sanremo. 

Pietro Zampedroni

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore