/ ATTUALITÀ

Spazio Annunci della tua città

Bellissimo Motore e frizione nuovo Sedili nuovi Stacco batteria Posti 2+2 porte estive Porte invernali ...

Imbarcazione in ottimo stato, Coperta e pozzetto in teak-Falchetta e trincarni in mogano verniciato.Verricello...

Bellissimo Motore e frizione nuovo Sedili nuovi Stacco batteria Posti 2+2 porte estive Porte invernali ...

Da vivere senza spese energetiche. In area vista mare, ben collegata con Roma e Civitavecchia, tutti i servizi...

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | martedì 26 settembre 2017, 09:24

Imperia: sicurezza, fognature e pulizia dei torrenti. Questi alcuni dei temi affrontati ieri sera dal comitato "Valli di Caramagna" in un incontro pubblico

Ora i cittadini vogliono chiedere un incontro all'amministrazione. "Sarebbe bello se ascoltassero la nostra voce", commenta Vittorio Chisci

Le problematiche di Caramagna al centro dell’incontro organizzato ieri sera all’oratorio parrocchiale di via Centrale, dal comitato “Valli di Caramagna”. I partecipanti alla serata hanno discusso di quelle che sono le criticità del quartiere, a cominciare dalla sicurezza, non percepita dagli abitanti dopo una serie di furti nelle abitazioni in diverse vie. Per questo i cittadini si sono attrezzati dando vita a un gruppo WhatsApp “Caramagna Urgente”, dove vengono segnalate persone sospette.

“Non si tratta di ronde, ma di sorveglianza attiva. – racconta Vittorio Chisci a Sanremo News - Se, per esempio, la sera porto fuori il cane e vedo qualcosa di sospetto, lo segnalo sul gruppo e dopodiché se è il caso, vengono allertate le forze dell’ordine che stanno facendo un super lavoro nonostante tutti i problemi che hanno per via dei tagli del governo. Al momento il gruppo conta un centinaio di cittadini, alcuni dei quali si sono aggiunti ieri sera, ma ci sono anche persone che non hanno WhatsApp e vengono allertate tramite sms”.

Non solo la sicurezza. Nei numerosi interventi si è parlato di pulizia e fognatura nel rio Vasia, dove l’impianto è obsoleto e si guasta spesso. “L’Amat ripara prontamente le perdite, ma bisognerebbe cambiare l’impianto che crea molti problemi, anche igienici, soprattutto d’estate”, continua Chisci.

Oltre a lui, già presidente di circoscrizione, hanno preso la parola anche Giuseppe Borsotto, Giuseppe “Pino” Martucci, Pier Luca Paoli, anche lui ex membro della circoscrizione, Salvatore Martucci, Angelo Magaglio, Gianluca Virgilio, Mario Cattaneo, Pierangelo Arrigo, Paolo Deidda, Salvatore Leone e Renato Ranieri. Ognuno di loro ha portato all’attenzione dei presenti quelle che sono le urgenze da risolvere, come la mancata tombinatura in strada Ciosa, o lo sfrecciare delle auto in strada Colla. Segnalati anche un muro pericolante in via San Bartolomeo e le pessime condizioni del palazzo un tempo sede della circoscrizione.

Ora il comitato chiederà un incontro all’amministrazione. “Ieri sera non abbiamo voluto politici, ma sarebbe bello se in futuro qualcuno venisse ad ascoltare la nostra voce. Spero anche in un sopralluogo dei tecnici, almeno da attuare gli interventi più urgenti. L’incontro di ieri è stato davvero positivo perché sono state ascoltate tante voci, c’è stato un dibattito sereno nel massimo della disciplina”, conclude Chisci.

Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore