/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | sabato 23 settembre 2017, 07:21

Sanremo: la chiesa della 'Marina' chiama i giovani, ‘10 parole’ per un nuovo percorso di fede

Dopo il successo delle serate estive, da domenica piazza Bresca si appresta infatti a vivere una nuova proposta di fede guidata da don Claudio Fasulo e don Alessandro Ghersi.

Sanremo: la chiesa della 'Marina' chiama i giovani, ‘10 parole’ per un nuovo percorso di fede

La chiesa della Marina diventa sempre di più un punto di riferimento per i giovani di Sanremo. Dopo il successo delle serate estive, piazza Bresca si appresta infatti a vivere una nuova proposta di fede. Domani alle 20.45 prenderà il via un percorso di catechesi sui comandamenti organizzato dal Servizio Diocesano per la Pastorale Giovanile.

Dieci parole per ritrovare la luce nella vita”: è il tema al centro di un cammino spirituale che si svolgerà ogni domenica e sarà guidato da don Claudio Luigi Fasulo vice parroco della concattedrale di  San Siro, responsabile della Pastorale Giovanile Diocesana e don Alessandro Ghersi, assistente diocesano e regionale dell’Azione Cattolica.

Il percorso si rivolge a tutti i giovani e agli adulti dai 18 ai 40 anni e durerà circa un anno. E’ un’occasione per comprendere nel profondo l’esperienza dei 10 comandamenti, cogliendo la bellezza di una ritrovata fede matura, una fede cristiana che può dare un senso alla vita” spiega don Claudio.

Dopo mesi di lavoro e formazione, i due sacerdoti hanno infatti deciso di lanciare un altro amo nel mare della gioventù sanremese, importando un ‘formatmolto apprezzato, nato nel 1993 da un'idea dell'attuale direttore dell'Ufficio Vocazionale della diocesi di Roma, don Fabio Rosini, e attivo in tutte le regioni d’Italia. Un invito alla riflessione sulla vita, le relazioni, i valori, attraverso una rilettura moderna di quelle 10 parole. “E’ un cammino aperto a tutti i giovani, specialmente a coloro che hanno un piccolo vuoto nella vita e che non hanno ancora trovato il modo per colmarlo. E’ un momento indicato a tutti soprattutto a quanti vogliono riscoprire una loro spiritualità, una fede cristiana” aggiunge il sacerdote di San Siro.

Una riscoperta che avviene anche nel cuore della movida, nella piazza simbolo del divertimento matuziano, dove, oltre all’aperitivo e alla serata con gli amici, trova spazio la fede. In questi anni di porte aperte alla Marina, centinaia di giovani hanno deciso di trascorrere un momento nella piccola chiesa della piazzetta sanremese, tra una preghiera, una confessione e una candela.

La chiesa della Marina sta diventando un piccolo polo giovanile per la città, dopo tutti gli eventi estivi che sono stati fatti a luglio e ad agosto tenendo la chiesa aperta di notte per annunciare Gesù  – conferma Don Claudio, nominato di recente assistente ecclesiastico dell’Agesci per il territorio delle Alpi Liguri – c’è stata un’adesione inaspettata, ho confessato fino alle 3 del mattino. Quando i locali fuori chiudevano, io ero ancora aperto. La gente usciva dai locali e veniva a fare una preghiera. E’ stato un grande regalo di tutta l’estate, perché ho avuto la possibilità di tenere accesa una luce di fede, speranza e amore in un luogo impensato”.

La stessa luce di un faro che da domenica tornerà ad animare la chiesa della Marina con un nuovo percorso.

Silvia iuliano

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore