/ ATTUALITÀ

Spazio Annunci della tua città

Scooter usato con tettino parapioggia batterie ok funziona tutto con gomme e camera d`aria.

Porto Maurizio Borgo Marina Imperia Fronte Mare bellissimo trilocale completamente ristrutturato e arredato, con aria...

Condizioni perfette diesel intergrale colore grigio scuro

J300 S.E. ABS immatricolato 09/2016 versione Limited Edition colori Kawasaki verde/nero km. 12.807 tutti effettuati...

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | sabato 23 settembre 2017, 09:31

Francia: moltissimi radar e velox in Costa Azzurra, tanti italiani multati ed ora anche un gruppo Facebook

Uno dei più cliccati è, come sempre sulla piattaforma Facebook, il gruppo ‘Où sont les radars et barrages dans le 06?’, che vede gli automobilisti fare ‘comune’ per evitare multe e flash. Un modo per informarsi sulla situazione dei velox in Costa Azzurra, ma anche per conoscere la situazione del traffico.

Sono oltre 60 gli autovelox (o ‘radar’ come preferiscono chiamarli oltralpe) presenti nella zona delle Alpi Marittime. Tra Telelaser, veri e propri ‘velox’ e pattuglie sparse ovunque, i controlli della velocità sono diventati dei veri e propri spauracchi per i francesi ma anche per i molti italiani che si recano per lavoro o relax in Costa Azzurra.

I ‘flash’ che scattano dietro alle auto sull’autostrada A8 Escota non si contano più ed i verbali arrivano, regolarmente, nelle buchette delle lettere anche degli automobilisti italiani. E guai a non pagarli perché se si torna in Francia e si viene fermati, si deve subito salutare l’auto che viene posta sotto sequestro.

Proprio per questo nascono gruppi sui social per informare gli automobilisti sulla presenza di velox, radar e pattuglie sul territorio. Uno dei più cliccati è, come sempre sulla piattaforma Facebook, il gruppo ‘Où sont les radars et barrages dans le 06?’, che vede gli automobilisti fare ‘comune’ per evitare multe e flash. Un modo per informarsi sulla situazione dei velox in Costa Azzurra, ma anche per conoscere la situazione del traffico.

Sembra che il ‘radar’ più attivo sia l’ultimo, installato sulla A8 Escota, un km dopo il pedaggio di La Turbie, in direzione di Aix en Provence. 

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore