/ POLITICA

Spazio Annunci della tua città

Annualmente 800 mt slm così composta: piano terra tavernetta con caminetto, camera letto matrimoniale ,bagno...

Nel comprensorio sciistico della Riserva Bianca, a due passi dalla Costa Azzurra, di 100 metri quadrati,...

Causa limiti circolazione centro città Milano per inquinamento, euro 3 fap, vendo perfetta C5 2.2, automatica, pelle,...

Scooter elettrico a 4 ruote Monrach Royale, per disabili e anziani. Possibile avere anche con copertura per la pioggia ...

Che tempo fa

Cerca nel web

POLITICA | venerdì 22 settembre 2017, 15:16

Sanremo: i risultati della riunione tra i Patronati e la direzione dell’Inps

Durante l’incontro si è discusso di alcuni aspetti lavorativi ed organizzativi, analizzando eventuali problematiche per le quali la direzione si è presa l’impegno di trovare soluzioni, nello spirito di collaborazione con i patronati, organizzando in futuro anche incontri periodici per mantener un dialogo sempre più stretto

Si è svolta ieri, presso la sede dell’Inps di Sanremo, una riunione tra il direttore regionale Paolo Sardi, la direttrice provinciale Maria Domenica Carnevale, il presidente del Comitato Inps Francesco Prevosto ed i patronati del territorio. In particolare erano presenti i rappresentanti di Inapa Confartigianato, Epaca Coldiretti, Enapa Confagricoltura e Epasa Itaco Cna/Confesercenti.

"Durante l’incontro si è discusso di alcuni aspetti lavorativi ed organizzativi, analizzando eventuali problematiche per le quali la direzione si è presa l’impegno di trovare soluzioni, nello spirito di collaborazione con i patronati, organizzando in futuro anche incontri periodici per mantener un dialogo sempre più stretto.

Nell’occasione il direttore Sardi ha confermato l’intenzione di mantenere l’Agenzia Inps di Sanremo. Questo pur nella logica generale dell’Istituto di accentrare alcune produzioni, con un principio di sussidiarietà e coordinamento con altre sedi, mantenendo comunque sempre il servizio di prossimità. Dalla direzione regionale hanno infatti ribadito la volontà di fornire prestazioni territoriali di qualità ai propri interlocutori: utenti e patronati stessi.

Intanto proseguiranno le valutazioni, su tempi e costi, relativi allo spostamento degli uffici dall’attuale sede ad altri locali". 

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore