/ POLITICA

Spazio Annunci della tua città

Terranova bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. Disponibili due maschi solo amanti razza. Nati 16...

Terranova bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. Disponibili due maschi solo amanti razza. Nati 16...

Bellissimi cuccioli di importanti linee di sangue, selezionati per carattere e tipicità. Pedigree, microchip e...

Annualmente 800 mt slm così composta: piano terra tavernetta con caminetto, camera letto matrimoniale ,bagno...

Che tempo fa

Cerca nel web

POLITICA | giovedì 21 settembre 2017, 14:35

Ventimiglia: giornata internazionale dell’Alzheimer, Nesci “Il mio pensiero vai ai malati e alle loro famiglie”

Nella giornata internazionale dell’Alzheimer, ricorda la presenza di una struttura preposta alla cura dei malati, proprio nel centro storico.

“Il mio pensiero va ai malati e alle loro famiglie che ogni giorno vivono tutte le sofferenze che questo comporta.” A dirlo è l’Assessore ai Servizi Sociali del Comune di Ventimiglia Vera Nesci che, nella giornata internazionale dell’Alzheimer, ricorda la presenza di una struttura preposta alla cura dei malati, proprio nel centro storico.

“A bracci aperte” questo il nome del centro diurno per malati di Alzheimer che ha sede nella città alta in via Al Capo, presso l’Ex Convento di Sant'Antonio Abate. Il servizio è organizzato e gestito dal Comune per tutti i cittadini del Distretto, di norma con più di 65 anni e con patologie psicoinvolutive espressamente valutate dall'ASL. La ricettività è di 15 posti. Le prestazioni diurne sono di carattere sanitario, infermieristico, di tutela e aiuto alla persona; nonché attività occupazionali, di animazione e riattivazione motoria.

La domanda può essere presentata dall’interessato o dai suoi familiari allo Sportello Integrato Sociosanitario – Sportello Accoglienza, oppure presso lo Sportello di Cittadinanza dell'Ambito Territoriale Sociale di residenza.

“Presto sarà organizzato un momento conviviale per incontrare gli ospiti della struttura e loro familiari” conclude l’Assessore Nesci.

Simona Della Croce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore