/ 

Che tempo fa

Cerca nel web

| mercoledì 13 settembre 2017, 12:01

Sanremo: in diretta da Palazzo Bellevue la presentazione della nuova Giunta (Foto e Video)

La squadra accompagnerà il Sindaco Alberto Biancheri verso le elezioni del 2019.

Sanremo: in diretta da Palazzo Bellevue la presentazione della nuova Giunta (Foto e Video)

Dopo diversi giorni d'attesa ecco la presentazione della nuova Giunta. Sono state settimane di voci, indiscrezioni, anche colpi bassi, come è normale che sia in fase di rimpasto. Una delle manovre più delicate nella vita amministrativa locale.

Oggi, da Palazzo Bellevue, il Sindaco Alberto Biancheri presenta nuova squadra che lo accompagnerà alle elezioni del 2019. Si tratta di:

Costanza Pireri (vice Sindaco, Assessore alle politiche sociali e servizi alla persona), Mauro Menozzi (patrimonio e protezione civile, arredo urbano, patrimonio, demanio, difesa del suolo e protezione civile), Barbara Biale (sviluppo economico e finanziamenti europei, verde pubblico, floricoltura, attività produttive), Eugenio Nocita (ambiente, sport), Paola Cagnacci (servizi finanziari, bilancio, tributi), Marco Sarlo (promozione turistica, manifestazioni) e Giorgio Trucco (lavori pubblici, edilizia privata).

Al Sindaco rimangono le deleghe a: grandi opere, urbanistica, risorse umane, polizia municipale, rapporti con la Rai, promozione della cultura.

La diretta da Palazzo Bellevue:

E’ stato ovviamente il Sindaco, Alberto Biancheri, ad introdurre l’incontro con i media: “Vorrei fare un passaggio inizialmente sul piano personale. Questo era un progetto a cui pensavo da tempo, sul piano della continuità. Nel 2013 c’era una situazione diversa da quella attuale mentre oggi dobbiamo pensare ad un futuro progettuale e non delle singole persone. E ci metto in mezzo anche il Sindaco che si metterà in discussione. Un cambiamento non vuol dire cambiare gli alleati, ma trovare una rosa di nomi per dare continuità e rappresentanza a questo gruppo. C’è la piena volontà di dare proprio continuità agli Assessori uscenti, magari con un ruolo in qualche partecipata, dove servono persone di esperienza e capaci. Non parliamo di un cambio di rotta o di un accordo particolare. Noi abbiamo già una caratteristica di centro-destra e di centro-sinistra. I tempi erano questi perché ora si entra in una fase di lavoro nuova, ma alcuni articoli ci hanno fatto entrare in una fase di accelerazione che ha comportato una serie di modifiche temporali”. Il Sindaco ha confermato che entro fine settembre verrà scelto il Direttore Generale di Amaie Energia: “Un ruolo importante per il futuro dell’azienda”. Un passaggio anche sulla cultura: “Ancora oggi credo che Daniela Cassini possa avere un ruolo nella cultura e nella Sinfonica. Per ora ho tenuto la delega per avere un confronto con tutte le associazioni culturali ma vedremo. Concludo evidenziando che non c’è nessuna divisione, perché vogliamo lavorare verso un unico obiettivo per i bene della città. Non perché le persone che c’erano prima non avevano la stessa idea, ma ritengo giusto che dopo tre anni e mezzo servisse un cambiamento”.

Nelle sue scelte anche valutato l’operato degli ex Assessori Cassini e Faraldi: “Se vogliamo aprire un discorso sull’efficienza degli Assessorati deve essere fatto a 360 gradi. Ma non è stato fatto, abbiamo solo pensato ad un progetto. Forse l’unico errore fatto è quello su un discorso umano e me ne dispiace. Ma non è stato voluto”. La decisione di cambiamento hanno inciso gli umori della città o il cambiamento in Regione? “Lo scenario politico cambiato ma questo non vuol dire cambiare le alleanze. Oggi è cambiato rispetto a quello del 2014, ma gli alleati sono sempre gli stessi. Non dimentichiamo che il 70% della nostra Amministrazione è di centro-destra, ma il nostro è progetto civico, con ‘Sanremo al Centro’ che è una lista di centro”.

Lei ha già pensato ad una ricandidatura? “Non ancora perché sarà il progetto a deciderlo. Non mancheranno anche i sondaggi che verranno fatti e non è da escludere che il Sindaco faccia un passo indietro cercando un altro candidato”.

Più tardi le interviste

Pietro Zampedroni - Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore