/ ATTUALITÀ

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | mercoledì 13 settembre 2017, 15:40

Imperia: inaugurata la nuova area protetta e attrezzata per i ragazzi dell'Isah a villa Galeazza

Lo splendido contesto naturalistico immerso nel verde, contornato dalla tipica vegetazione ligure che si affaccia direttamente sul mare sopra il famoso scoglio della Galeazza garantisce un microclima invidiabile e una location degna dei più prestigiosi residence turistici della Riviera Ligure di Ponente.

Inaugurata nel parco di Villa Galeazza, in via Serrati 46 ad Imperia, la nuova area verde realizzata per garantire, ai giovani ospiti della struttura residenziale dell’ISAH, la possibilità di fruire degli spazi esterni in massima libertà, sicurezza e assenza di barriere architettoniche.

Lo splendido contesto naturalistico immerso nel verde, contornato dalla tipica vegetazione ligure che si affaccia direttamente sul mare sopra il famoso scoglio della Galeazza garantisce un microclima invidiabile e una location degna dei più prestigiosi residence turistici della Riviera Ligure di Ponente.

Tutto ciò rientra integralmente nell’ambito dell’attività riabilitativa che abbraccia l’intera giornata e tutti gli ambienti, finalizzata a  garantire alle persone con deficit psicofisici e sensoriali la massima autonomia possibile e la migliore qualità di vita. E’ infatti scientificamente provato che vivere ambienti naturali all’aria aperta contribuisca significativamente allo stato di benessere. Peraltro non è da trascurare che questo luogo permette di realizzare importanti momenti di incontro tra gli ospiti, i loro  familiari e gli educatori del centro per il consolidamento dei rapporti interpersonali e di fiducia anch’essi basilari per la buona riuscita dell’intervento terapeutico.

La valenza di quanto realizzato risulta oltremodo significativa proprio perché tutto ciò è stato realizzato anche grazie al contributo di moltissime persone che hanno creduto nel progetto promosso e sostenuto con forza da Iole, la mamma di Gabriele, che l’anno scorso ha stampato l’ormai noto opuscolo dal titolo “Semplicemente Gabriele” proprio per promuovere una raccolta fondi per tale scopo.



“Sono contenta, - ha commentato Iolanda Carrabba – perché con questo libricino che parla delle monellerie di mio figlio Gabriele, autistico, abbiamo potuto partecipare insieme all’istituto Isah, alla realizzazione di questo gazebo. Inizialmente con il ricavato abbiamo mandato i ragazzi in gita, poi abbiamo finanziato due squadrette nel torneo di maxi calcio balilla che si tiene a luglio, sempre in collaborazione con l’Isah, e poi abbiamo fatto questo gazebo per un momento di festa per i ragazzi. Può essere un momento di aggregazione tra le mamme e i ragazzi. Per la realizzazione di ‘Semplicemente Gabriel’ vorrei ringraziare Grafiche Amadeo che ci ha offerto questa opportunità gratuitamente. Voglio ringraziare anche il presidente dell’Isah Stefano Pugi che mi ha dato la possibilità di poterlo fare e a tutti gli educatori, il nostro direttore e tutti gli imperiesi e non che ci hanno aiutato”.



 “E’ una grande gioia condividere questo momento, - commenta il presidente Isah Stefano Pugi - questa inaugurazione del gazebo che sarà il luogo dove i nostri ragazzi, residenziali e non, e comunque chiunque abbia bisogno delle cure di Isah, può venire a festeggiare e passare un momento di gioia, in una location che parla da sola, veramente mozzafiato, basta voltarsi per vedere il bello che la natura ci offre. Un grazie speciale a questa splendida donna che è riuscita con un gesto importante a raccontare quello che subisce, che gioisce, quello che prova una mamma di un ragazzo autistico. E lo fa con uno spirito eccezionale perché ormai la conosco da anni, con una voglia, con una volontà, con una forza da trascinare anche le altre mamme. Sono veramente orgoglioso di tutto questo, di come si mostra il luogo, di come si prestano gli operatori a servire i ragazzi. Vorrei che momenti del genere ce ne fosse non uno ma centomila”.  

Andrea Gavi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore