/ ATTUALITÀ

Spazio Annunci della tua città

Porto Maurizio Borgo Marina Imperia Fronte Mare bellissimo trilocale completamente ristrutturato e arredato, con aria...

Condizioni perfette diesel intergrale colore grigio scuro

J300 S.E. ABS immatricolato 09/2016 versione Limited Edition colori Kawasaki verde/nero km. 12.807 tutti effettuati...

Porto Maurizio Borgo Marina Fronte Mare bellissimo trilocale completamente ristrutturato e arredato, con aria...

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | mercoledì 13 settembre 2017, 09:14

Gli occhiali da sole e da vista tra gli oggetti più 'dimenticati sulle spiagge: ma c'è anche l'abbandono eccessivo di carta

Si tratta di una statistica nazionale ma, immaginiamo, che anche sulle coste della provincia di Imperia la situazione non sia certo diversa. Tra gli oggetti più ‘dimenticati’ dopo gli occhiali ci sono: costume, asciugamano, ciabatte da mare, crema solare, chiavi, sigarette o accendino, orologio, cellulare e giochi per bambini.

Sono gli occhiali da sole o da vista, anche quest’anno, al primo posto tra gli oggetti dimenticati dai turisti sul lettino o agganciati all’ombrellone.

La conferma arriva da Riccardo Borgo, Presidente del Sindacato Italiano Balneari aderente a Fipe-Confcommercio. Si tratta di una statistica nazionale ma, immaginiamo, che anche sulle coste della provincia di Imperia la situazione non sia certo diversa. Tra gli oggetti più ‘dimenticati’ dopo gli occhiali ci sono: costume, asciugamano, ciabatte da mare, crema solare, chiavi, sigarette o accendino, orologio, cellulare e giochi per bambini.

Un problema evidenziato dal sindacato riguarda l’abbandono di quotidiani, riviste e libri, che a fine giornata vengono lasciati in spiaggia di proposito, costringendo i bagnini ad un lavoro maggiore: “La carta – evidenzia il Sib - rappresenta un volume importante nella raccolta differenziata dei rifiuti negli stabilimenti balneari. Il 90% degli articoli vengono poi reclamati entro 24 ore. Sono al nord i turisti più sbadati e, tra gli stranieri attenti tedeschi e austriaci, distratti francesi e spagnoli”.

Tra i tanti oggetti curiosi che sono stati ritrovati in spiaggia: una carrozzina per disabili, un guanto da forno, un paio di stivali da cavallo, un apparecchio acustico, un rasoio da uomo, un rastrello e un seggiolino da bambini per auto.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore