/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | 02 settembre 2017, 12:33

Badalucco ha il suo nuovo murale, l'opera realizzata da Nicola Soriani e... dagli abitanti del paese

"Il mio è un invito: coloriamo la valle Argentina, rendiamola più accogliente. Porterà dei benefici” - ha detto Soriani.

Badalucco ha il suo nuovo murale, l'opera realizzata da Nicola Soriani e... dagli abitanti del paese

Badalucco ha il suo nuovo murale all’ingresso del paese. Ieri sera l’artista genovese Nicola Soriani ha terminato l’opera. Ci sono voluti esattamente tre giorni. Quello che spicca è sicuramente la differenza di stile tra le due opere. Quella nuova garantisce un colpo d’occhio fenomenale che non passerà inosservato a chiunque si troverà a passare nel paesino.

Soriani ha mantenuto le promesse. Prima di iniziare a mettere mano a quel muro bianco aveva detto che avrebbe scelto uno stile moderno di ispirazione newyorkese. Così è stato. L’artista però non aveva previsto tutto il resto, nel bene e nel male. Le polemiche dei giorni immediatamente antecedenti all’inizio del lavoro così come l’affetto e la gratitudine dimostratigli in corso d’opera dagli abitanti del paese.

La scritta Badalucco salta subito agli occhi, così come lo stoccafisso e poi in cima, sul muro, la scultura, un gatto ribattezzato Andrea. I felini sono amati dall’artista ma sono anche i veri padroni dei carruggi di questo paesino. Questo variopinto disegno è stato fatto da Soriani ma al suo interno c’è anche la partecipazione di tanti abitanti di questo borgo della valle Argentina. In questi giorni, sono state tante le persone che hanno voluto mettere la propria firma su quell’opera, chi con una mano colorata e altri con una citazione o una frase.

“Nella scritta ‘Badalucco’ ho voluto inserire tutte le associazioni legate al paese mentre lo stoccafisso,  è fatto con le mani dei soli abitanti di Badalucco. Nella parte di sinistra ci sono tutte le date significative legate alla storia di questo paese. - racconta Soriani al termine del lavoro - Inoltre la gente ha potuto scrivere frasi di canzoni o semplicemente il loro pensiero del momento. Sono riuscito a coinvolgere il paese e per un momento avevo paura che non fosse più possibile pregiudicando così la buona riuscita dell’opera. Alla fine è stata una festa, come volevo che fosse".

Dopo le critiche, le proteste e le polemiche qual è stato il clima in paese?
"In questi giorni di lavoro mi sono sentito accolto la gente veniva a trovarmi, si fermava a vedere come procedeva, mi portavano focaccia e sardenaira, da bere, il caffè. - sottolinea Soriani - Insomma è stato come sentirsi a casa. Sono contento che sia finita la tensione e che tutti gli abitanti abbiano collaborato. Sono stato molto felice ieri quando ho visto che gli anziani avevano iniziato a far festa per il murale. Mi sembrava di volare. E’ stata una bella emozione per tutti come doveva essere dall’inizio".

Che cosa vuole dire a Badalucco? "Ci tengo a ringraziare Badalucco ed i suoi abitanti, per essermi stati vicini e solidali, soprattutto la giunta comunale. Loro hanno tenuto duro e hanno creduto in me e mi hanno appoggiato in tutto questo cammino. Spero che dopo quest’opera ci sia un seguito e questo sia il primo murale di una serie. - conclude l'artista - Il mio è un invito: coloriamo la valle Argentina, rendiamola più accogliente. Porterà dei benefici”.

Soriani non lascerà Badalucco. Infatti oggi, sabato 2 settembre, alle 16, sarà presente al vernissage della sua personale, Real Fantasy, una esposizione allestita presso la Art Gallery del paese, in via Mario Bianchi 1. Da oggi fino al 30 settembre saranno in mostra le opere dell’artista genovese. Questo appuntamento come altri già in programma nei prossimi mesi, oltre al murale appena realizzato, sono un segno del nuovo corso fortemente voluto anche dall’amministrazione guidata da Walter Bestagno che ha deciso di  puntare molto sull’arte nelle sue varie forme. Badalucco ancora una volta si scoprirà paese dipinto. 

Stefano Michero

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium