/ CRONACA

Spazio Annunci della tua città

Bellissimo Motore e frizione nuovo Sedili nuovi Stacco batteria Posti 2+2 porte estive Porte invernali ...

Imbarcazione in ottimo stato, Coperta e pozzetto in teak-Falchetta e trincarni in mogano verniciato.Verricello...

Bellissimo Motore e frizione nuovo Sedili nuovi Stacco batteria Posti 2+2 porte estive Porte invernali ...

Da vivere senza spese energetiche. In area vista mare, ben collegata con Roma e Civitavecchia, tutti i servizi...

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | domenica 13 agosto 2017, 17:41

San Bartolomeo al Mare: manca ancora l'acqua a Pairola. Decine di interventi con l'autobotte

A secco anche il Sindaco Valerio Urso. "Noi avremmo la necessità che nessuno prelevasse l’acqua per almeno mezza giornata, ma questo comporterebbe un altro problema, che riscontriamo anche quando avviene una rottura: al momento in cui viene nuovamente erogata l’acqua, si verifica una moltitudine di rotture"

Manca ancora l’acqua a Pairola, frazione di San Bartolomeo al Mare. Dopo la rottura di un tubo dell’acquedotto, avvenuta nei giorni scorsi a Imperia, nel piccolo centro continua a mancare l’acqua. Il motivo, come già spiegato dal Sindaco, è il mancato riempimento della vasca di riempimento in zona Castellin.

Per questo per tutto il giorno è stato necessario riempirla con l’autobotte dei Vigili del Fuoco

Io sono il primo a non avere l’acqua. – si lamenta il Sindaco di San Bartolomeo Valerio Urso - Mercoledì si è svuotata la vasca di accumulo. Il problema è che continuano tutti a prelevare e non si riempie più. Oggi abbiamo fatto intervenire svariate autobotti da 10mila litri che stanno andando ogni ora a versare l’acqua dentro. Noi avremmo la necessità che nessuno prelevasse l’acqua per almeno mezza giornata, ma questo comporterebbe un altro problema, che riscontriamo anche quando avviene una rottura: al momento in cui viene nuovamente erogata l’acqua, si verifica una moltitudine di rotture, non solo a San Bartolomeo, ma ovunque. Speriamo comunque che il prelievo di queste ore sia stato inferiore di quanto immesso, in modo da dare nelle ore notturne, la possibilità di riempirsi di nuovo”.

Il Sindaco ieri aveva inviato un comunicato stampa attraverso il quale attaccava Rivieracqua. “Inteso come dirigenti, ovviamente. Gli operai svolgono un gran lavoro. Io da mercoledì, giorno del guasto, una telefonata dai vertici non l’ho ricevuta. Se l’idea fosse di dichiarare lo stato d’emergenza e comprare 10mila euro d’acqua, potrei solo farlo io, non qualcun altro. Se questi pensano di gestire così la cosa è un problema”.

Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore