/ CRONACA

Spazio Annunci della tua città

Bellissimo Motore e frizione nuovo Sedili nuovi Stacco batteria Posti 2+2 porte estive Porte invernali ...

Imbarcazione in ottimo stato, Coperta e pozzetto in teak-Falchetta e trincarni in mogano verniciato.Verricello...

Bellissimo Motore e frizione nuovo Sedili nuovi Stacco batteria Posti 2+2 porte estive Porte invernali ...

Da vivere senza spese energetiche. In area vista mare, ben collegata con Roma e Civitavecchia, tutti i servizi...

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | sabato 12 agosto 2017, 14:57

Ventimiglia: sit-in dei cittadini, i manifestanti minacciano di bloccare la città: "Auto e moto gireranno in continuazione sulla rotonda di largo Torino" (Foto e Video)

“Pensate cosa potrebbe succedere in un venerdì di mercato se 200 mezzi, tra macchine e moto, dovessero girare in continuazione sulla rotonda”

Come era nelle previsioni, e annunciato dal nostro giornale, il Sindaco di Ventimiglia Enrico Ioculano non si è presentato all’annunciato presidio di una serie di cittadini che chiedono la rimozione del campo Roja e una maggiore legalità sul territorio comunale in relazione alla presenza dei migranti in città.

Erano circa 300 i partecipanti, e hanno manifestato con slogan e qualche striscione, con i quali lamentano eccessiva presenza di migranti, la totale assenza di legalità e l’insicurezza che si vive, soprattutto la sera e la notte. (Leggi QUI la cronaca).



Non sono mancati anche alcuni dissidi tra i manifestanti stessi, visto che alcuni di loro lamentavano agli organizzatori l’eccessiva pacatezza del presidio. Sono volate anche parole grosse nei confronti di Sindaco e dell’amministrazione, rea, secondo quanto affermato dai manifestanti, di non intervenire come dovuto contro la situazione in atto da due anni e due mesi.

Nel corso del presidio, iniziato intorno alle 13 e terminato alle 14.30, tra le voci che si sono levate dal coro, anche quella di Lucia Corona, vedova di Luciano Guglielmi, l’uomo morto dopo aver investito, mentre si trovava a bordo del suo scooter, un migrante fuggito dal campo Roja.

Alla fine hanno preso la parola Riccardo Ballestra del Comitato di quartiere “Giardini di mare” e Deborah Murante dell’Age. I due, trait d’union tra manifestanti e istituzioni, hanno evidenziato alcune richieste avanzate al Sindaco, dandogli tempo fino a mercoledì per metterle in atto.

I due hanno evidenziato i timori relativi alla possibilità che qualcuno si faccia giustizia da sé, ma hanno sottolineato anche di voler manifestare ancora più pesantemente, nel caso in cui il Sindaco non dovesse ascoltare le richieste. Una delle ipotesi, che potrebbe essere messa in atto in uno dei prossimi venerdì di mercato (non escluso il prossimo), con una serie di auto e moto che girerebbero attorno alla rotonda di largo Torino per tutta la giornata senza commettere infrazioni, ma di fatto bloccando la città. “Pensate cosa potrebbe succedere in un venerdì di mercato se 200 mezzi, tra macchine e moto, dovessero girare in continuazione sulla rotonda”, ha detto Ballestra. 

Alla manifestazione erano presenti anche molti giornalisti ed operatori francesi ma anche una 'troupe' particolare, formata da un gruppo di 'scout', che proporranno un reportage sulla situazione dei migranti anche nella città di confine.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore