/ CRONACA

Spazio Annunci della tua città

Libera su 3 lati: camera, sala, bagno, cucina con uscita in giardino. Terreno 13.000 mt bosco castagni e frutteto....

Jordan nato 16/04/2018 magnifico sano cucciolo sverminato ciclo vaccinale completo libretto sanitario e certificazione...

Parrot Bebop 2 con skycontroller, visore, 16 eliche di ricambio, un telaio nuovo due batterie di cui una maggiorata...

Bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. Disponibili subito un maschio e una femmina solo amanti razza....

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | giovedì 20 luglio 2017, 12:08

Ventimiglia: il Consiglio di Stato dichiara inammissibile il ricorso della Casa della Legalità contro Scullino

“E' dunque confermato – evidenziato l’avvocato Marco Mazzola, che ha seguito il procedimento per conto dell’ex Sindaco Gaetano Scullino - che la città di Ventimiglia doveva continuare ad essere amministrata da chi sedeva in Consiglio al momento dello scioglimento e non dalla Commissione Straordinaria”.

Il Consiglio di Stato ha dichiarato inammissibile il ricorso della Casa della Legalità, che richiedeva la revoca della sentenza che ha dichiarato illegittimo lo scioglimento del Comune di Ventimiglia.

“E' dunque confermato – evidenziato l’avvocato Marco Mazzola, che ha seguito il procedimento per conto dell’ex Sindaco Gaetano Scullino - che la città di Ventimiglia doveva continuare ad essere amministrata da chi sedeva in Consiglio al momento dello scioglimento e non dalla Commissione Straordinaria”. La Casa della Legalità è stata anche condannata al pagamento delle spese legali.

"In data odierna - spiega Gaetano Scullino - il Consiglio di Stato ha definitivamente sancito che il Consiglio comunale di Ventimiglia, quindi la mia amminsitrazione, non doveva e non poteva essere sciolta. Lo stesso consiglio ha integralmente confermato la prima sentenza, del 24 febbraio 2016. A nulla è valso il ricorso straordinario 'per revocazione' presentato dall'associazione La Casa della Legalità, di fatto oggi è stato dichiarato inammissibile, contrariamente a quello che chiedevano, condannandoli al pagametno delle spese legali.

Nell'aprile scorso - continua - tutti i media, avevano scritto falsamente in una fake news la comunicazione con cui si diceva che era stato accolto il ricorso, questo mi è dispiaciuto. La comunicazione era stata fatta prima che il Consiglio di Stato si pronunciasse con una vera sentenza. Finalmente oggi si dà piena giustizia alla trasparenza e alla correttezza del mio impegno amministrativo. Riallacciandomi alla sentenza del Consiglio di Stato, nelle parti salienti, questa conferma l'insussistenza di indizi che attestino con il dovuto rigore, il collegameto tra gli organi elettivi di Ventimiglia e la malavita organizzata, nonchè l'assenza di qualsivoglia collegamento con quest'ultima. 

L'Amministrazione - conclude Scullino - ha assunto in libertà determinazioni amministrative comunali, nel rispetto delle leggi e dei regolamenti. Con tali presupposti, il Consiglio di Stato annulla definitivamente il decreto di scioglimento del 26 febbraio 2012 e tutti gli atti conseguenti.”

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore