/ EVENTI

Spazio Annunci della tua città

Bellissimo Motore nuovo Sedili nuovi Stacco batteria Posti 2+2 porte estive Porte invernali Riscaldamento ...

Imbarcazione in ottimo stato, Coperta e pozzetto in teak-Falchetta e trincarni in mogano verniciato.Verricello...

In area vista mare, fornita di tutti i servizi necessari ad una vita sociale; due livelli fuori terra ed un piano...

Strepitosa occasione composta da soggiorno più angolo cottura due camere ,,gran terrazzo più grande giardino...

Che tempo fa

Cerca nel web

EVENTI | lunedì 17 luglio 2017, 07:08

Ventimiglia: grande successo per la seconda edizione di 'Fight for education' (Foto)

Più di 1000 spettatori hanno potuto assistere a una manifestazione sportiva così variegata con le esibizioni degli atleti delle due società sportive che sono in continua espansione più di 120 atleti dai 4 ai 60 anni hanno eseguito uno spettacolo alternando prove tecniche e atletiche in un contesto familiare da grande gruppo unito e compatto.

Grandissimo successo per la seconda edizione di ‘Fight for education’, la manifestazione ideata da Tsukuri Judo Ventimiglia e la Gladiator, in collaborazione con il ‘Barbone in Rock’.

Più di 1000 spettatori hanno potuto assistere a una manifestazione sportiva così variegata con le esibizioni degli atleti delle due società sportive che sono in continua espansione più di 120 atleti dai 4 ai 60 anni hanno eseguito uno spettacolo  alternando prove tecniche e atletiche in un contesto familiare da grande gruppo unito e compatto.

Presenti il maestro e coordinatore nazionale settore judo Csen, Franco Penna, che ha partecipato attivamente alla manifestazione indossando il judogi insieme a Roberto Fortunati, al presidente regionale Csen, William Lanzoni ed al consigliere comunale Federica Leuzzi, ospiti che hanno onorato la magnifica serata.

Spiega il tecnico Neo Di Franco, responsabile regionale del settore judo Csne: “Noi cerchiamo di crescere in tutti i sensi il nome Tsukuri appunto tradotto in italiano vuol dire costruire e il nostro obiettivo e quello di costruire una società migliore insegnando  i valori del judo e delle arti marziali ai giovani per aiutarli nella crescita ed essere di supporto alle famiglie nell’educazione dei propri figli. Con lo Csne nel 2017 abbiamo attuato progetti pienamente riusciti come i corsi anti bullismo nelle scuole, lo stage ‘Judo for friends’, e ‘Fight for education’. Progetti molto apprezzati sia dalle istituzioni che dalle famiglie e questo ci da un’enorme soddisfazione e ci invoglia a lavorare sempre meglio”. Di Franco ha poi concluso invitando tutti a mettersi in gioco provando uno sport per tenersi in forma per scaricare le tensioni quotidiane: “Ci sono mille motivi per avvicinarsi a una palestra e ricordo che l’età e una questione mentale”.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore