/ CRONACA

Spazio Annunci della tua città

Bellissimi cuccioli di importanti linee di sangue, selezionati per carattere e tipicità. Pedigree, microchip e...

Annualmente 800 mt slm così composta: piano terra tavernetta con caminetto, camera letto matrimoniale ,bagno...

Nel comprensorio sciistico della Riserva Bianca, a due passi dalla Costa Azzurra, di 100 metri quadrati,...

Causa limiti circolazione centro città Milano per inquinamento, euro 3 fap, vendo perfetta C5 2.2, automatica, pelle,...

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | lunedì 17 luglio 2017, 11:12

Imperia: arrestato per un presunto attentato ad Olioliva nel 2015, nuovi guai per Diego Berardi

Ora è finito sotto processo per detenzione di armi. I carabinieri hanno infatti trovato un coltello da cucina nella sua autovettura, coltello che, secondo l'avvocato difensore di Berardi, Carlo Ruffoni, sarebbe stato lasciato in auto dalla fidanzata, che sarà sentita come testimone.

Ancora guai per Diego Berardi, l'imperiese che nel dicembre 2015 era stato arrestato in Francia su mandato di arresto internazionale perché sospettato di aver voluto compiere un attentato durante la manifestazione Olioliva.

I carabinieri avevano trovato un vero e proprio arsenale nel suo appartamento di Oneglia, ma, dopo un periodo di detenzione nel carcere di Strasburgo e un altro nel carcere di San Vittore, Berardi era stato prosciolto da ogni accusa.

Ora però è finito sotto processo per detenzione di armi. I carabinieri hanno infatti trovato un coltello da cucina nella sua autovettura, coltello che, secondo l'avvocato difensore di Berardi, Carlo Ruffoni, sarebbe stato lasciato in auto dalla fidanzata, che sarà sentita come testimone. Il processo partirà il prossimo 11 settembre.

Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore