/ EVENTI

Spazio Annunci della tua città

Porto Maurizio Borgo Marina Imperia Fronte Mare bellissimo trilocale completamente ristrutturato e arredato, con aria...

Condizioni perfette diesel intergrale colore grigio scuro

J300 S.E. ABS immatricolato 09/2016 versione Limited Edition colori Kawasaki verde/nero km. 12.807 tutti effettuati...

Porto Maurizio Borgo Marina Fronte Mare bellissimo trilocale completamente ristrutturato e arredato, con aria...

In Breve

domenica 19 novembre
sabato 18 novembre
venerdì 17 novembre

Che tempo fa

Cerca nel web

EVENTI | sabato 08 luglio 2017, 09:53

Santo Stefano al Mare: venerdì prossimo il concerto de I Nuovi Solidi per il Festival del Libro e degli Scrittori Liguri

Sabato sera OpenOrchestra in concerto diretta dal Maestro Marco Reghezza

I Nuovi Solidi

Ci sarà anche tanta musica, nel prossimo weekend, a rallegrare le piazze di Santo Stefano al Mare nelle serate del Festival del Libro e degli Scrittori Liguri organizzato da Angelo Giudici della Atene Edizioni.

Si parte venerdì sera (14 luglio) in piazza Baden Powell alle 21.30 con l’atteso concerto de I Nuovi Solidi: “Le grandi canzoni di Lucio Battisti”, preceduto dall’esibizione del duo “Talamo”. Storico complesso sanremese degli anni ’60 e ’70, erano la “resident band” del Morgana Dancing (oggi Victory Morgana), dove suonavano live insieme ai migliori gruppi del pop e del rock progressivo. Scioltisi negli anni ‘80, I Nuovi Solidi rinascono nel 2004 per iniziativa di Bruno Balbo che, per partecipare ad eventi di revival beat, chiede ed ottiene di poter utilizzare il glorioso nome dal cantante storico e fondatore Pino Inferrera. Il successo arriva in breve tempo ed il gruppo si afferma, così, come tribute band di Lucio Battisti: i concerti si susseguono, numerosi e seguitissimi, nelle piazze e nei teatri della Liguria e del basso Piemonte.

Negli anni si sono verificati numerosi cambi nella formazione, pur mantenendo sempre la stessa strumentazione con la quale si è esibito Lucio Battisti nella storica tournée con la Formula 3 ed nella partecipazione televisiva a teatro 10 con Mina (organo Hammond, chitarra elettrica, chitarra acustica, basso e batteria). La formazione attuale è composta da: Massimo Cuccaro (voce), Monica Cortiula (cori, chitarra acustica e canto), Manuela Restelli (cori), Bruno Balbo (organo hammond), Adriano Alberti (chitarre elettriche e synth), Mirko Vecchiola (chitarra acustica), Dario Bruzzone (Basso e tecnico del suono), Alessio Benedetto (batteria).
Nel 2013 è uscito il primo album della band intitolato “…scusaci tanto se puoi”, quasi un live in studio con la riproposta degli stessi arrangiamenti degli spettacoli dal vivo: arrangiamenti il più possibile uguali a quelli di Lucio, “perché meglio non si può fare”. Dopo essere stati per anni testimonial dell’associazione Italiana per la lotta al Neuroblastoma, dal 2015 I Nuovi Solidi sono impegnati a sostenere l’Associazione ANGSA di Sanremo a favore dei soggetti con autismo.

Sabato sera (15 luglio), invece, dalle 21.30 in piazza Scovazzi, l’OpenOrchestra diretta dal Maestro Marco Reghezza eseguirà una selezione delle più belle musiche da film. Composta da oltre trenta elementi, soprattutto giovani, capaci di unirsi al meglio nel momento dell'intreccio musicale (suona utilizzando partiture dalle 12 a 16 linee melodiche indipendenti), l’OpenOrchestra vuole essere un momento di condivisione dell’arte e di crescita, dando l’opportunità a tutti i componenti di cimentarsi con esperienze significative come la composizione, la trascrizione dei brani e la conduzione dell’orchestra stessa sotto la guida del direttore artistico. Proprio da questa “flessibilità dei ruoli” nasce il nome “OpenOrchestra”, un ensemble che non obbliga il singolo a rivestire solo ed esclusivamente la figura dell’esecutore, ma che potenzia le sue competenze con una molteplicità di esperienze musicali. Tra i docenti, ricordiamo il Prof. Giorgio Bertolino (flauto), il Prof. Leandro Beikes (chitarra) e la Dott.ssa Cinzia Balestra. Gli strumentisti dell’OpenOrchestra sono:
Flauti: Giorgio Bertolino, Chiara Chionna, Giulia Bongioanni 
Clarinetto si B: Alessandro Barlucchi, Riccardo Riano, Gloria Fisichella
Clarinetto basso: Vittorio Cipollone
Sax soprano: Gianluca Brezzo
Sax contralto: Samuele Mela   
Tromba: Ottavio Bianchi, Giuseppe Carrozzino
Fisarmonica: Giovanni Rossi
Violini: Roberta Moriano, Laura Bosso,  Riccardo Ancillotti, Olga Moriano, Elvira Laze, Lorenzo  Luise, Florian Smit, Mirna Gandolfo                               
Viola: Valter Ferrandi
Violoncelli: Francesca Mareri, Giorgia Rossetto, Cecilia Borelli
Contrabbasso: Valter Ferrandi, Mirco Fusco
Voci: Sathya Gangale
Pianoforte: Nives Balestra, Enrico Santini, Achille La Barbera, Giovanni Crisantemi
Percussioni: Paolo Oggero
Vice direttore: Mario Martini

Direttore artistico, d’orchestra e trascrittore, Marco Reghezza è un musicista e compositore affermato a livello internazionale: le sue opere sono state eseguite dall’Europa al Giappone, agli Stati Uniti, in prestigiosi Festival, sulle Radio nazionali, pubblicati dalle principali editrici musicali e premiate in oltre 35 concorsi di Composizione in tutto il mondo. Diplomato in Pianoforte e Composizione (Conservatorio “Ghedini”, Cuneo) e laureato in Lettere Moderne (Università di Genova), è docente di Analisi e Composizione agli International Music Summer Courses di San Marino ed al recente concorso-scuola 2016, in ambito ligure, è risultato l’unico candidato idoneo per la graduatoria di Teoria, Analisi e Composizione (A064) dei licei musicali. E’ autore, con Giovanni Scapecchi, dell’opera “Magallanes” richiestagli dal direttore della Fondazione Reale di Spagna “Atarazanas” (Siviglia), José Manuel Nunez De La Fuente, per il 500° anniversario della prima circumnavigazione della Terra ad opera del navigatore portoghese e per la recente costituzione della Global Network Magellan Cities. Anche Papa Francesco ha espresso il suo apprezzamento per l’opera, presentatagli il 25 marzo 2015 dalla delegazione 12 città magellaniche. Attualmente è stata definita dal Portogallo “progetto di interesse nazionale” ed il governo spagnolo ha istituito un ufficio tecnico per la sua presentazione a Siviglia. Il 29 maggio scorso, presso il Consolato portoghese a Siviglia, il direttore artistico del Teatro de la Maestranza, Pedro Halffter, e Carlus Padrissa, direttore della compagnia coreografica “La Fura dels Baus” (che ha curato la cerimonia d’apertura delle olimpiadi di Barcellona e di altri grandi eventi) hanno annunciato la loro intenzione di presentarne il 1° atto il prossimo 20 ottobre presso il porto antico di Siviglia, luogo da cui partì la spedizione, ora sito archeologico di rilevanza storica. Nelle vesti di Magellano il baritono per eccellenza, Carlos Alvarez. 

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore