/ Cronaca

Cronaca | 20 giugno 2017, 07:11

Divieto di accendere roghi da venerdì scorso: eppure molti non lo rispettano... ed il rischio aumenta

La particolare secchezza del terreno e della vegetazione e le condizioni climatiche che tendono a favorire l’insorgere di incendi, hanno costretto l’Amministrazione regionale a promulgare l’ordinanza di divieto assoluto di accendere roghi.

Divieto di accendere roghi da venerdì scorso: eppure molti non lo rispettano... ed il rischio aumenta

“Forse non tutti sanno che…”: era ed è una famosa rubrica di un’altrettanto famosa rivista di enigmistica a livello nazionale. E, proprio per questo, torniamo sull’argomento incendi, visto che sabato scorso la Protezione Civile ed i Vigili del Fuoco sono dovuti intervenire per un paio di episodi, generati da roghi accesi in campagna, per eliminare dei residui vegetali.

Da venerdì scorso, lo ricordiamo, viste le temperature e la siccità che da qualche tempo sta attanagliando la nostra zona, la Regione ha decretato lo stato di grave pericolosità da incendi anche nella nostra provincia. La particolare secchezza del terreno e della vegetazione e le condizioni climatiche che tendono a favorire l’insorgere di incendi, hanno costretto l’Amministrazione genovese a promulgare l’ordinanza di divieto assoluto di accendere roghi.

Ma, come si può notare girando lo sguardo verso l’entroterra, sono in molti a non rispettare questo divieto, correndo il rischio di perdere il controllo dei piccoli roghi, come avvenuto sabato a Sanremo. Fortunatamente non si sono registrati danni ma, se il divieto è stato deciso, un motivo ci sarà. E’ vietato accendere qualsiasi tipo di fuoco, per esempio per l’abbruciamento di materiale vegetale derivante da lavorazioni agricole e anche usare attrezzature che possono provocare scintille.

E’ stato anche attivato un potenziamento del sistema di contrasto degli incendi boschivi che riguarda, sia le squadre dei Vigili del Fuoco, sia dei volontari sulle tre province interessate, pronti a intervenire. E si raccomanda di seguire 10 semplici regole che servono per non mandare in fumo il patrimonio boschivo che ricopre oltre il 70% del nostro territorio. In caso di incendio boschivo occorre attivare subito il sistema regionale di intervento chiamando il numero unico di emergenza 112 o il numero verde regionale “il Salvaboschi” 800.80.70.47.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium