/ EVENTI

Spazio Annunci della tua città

Coldelite 3002 RTX, 12 pozzetti, attrezzature Officine bano, Frigoriferi ISA BT e TN da 700 lt, Montapanna Carpegiani...

monolocale ristrutturato nuovo piano terra senza balcone 3 posti letto 350 m dal mare comodo su tutti i servizi 399...

per computer w 2234 s LCD nuovissimo mai usato. 20"

SANREMO, SPLENDIDA VISTA MARE. PRIVATO VENDE MONOLOCALE ARREDATO AL 7° PIANO DI UN BEL COMPLESSO IN OTTIME CONDIZIONI....

Che tempo fa

Cerca nel web

EVENTI | domenica 18 giugno 2017, 21:35

Festival delle Erbe della Tuscia: grande successo per il 60° anniversario del Barone Rampante e il ricordo di Libereso

Nella bellissima dimora storica di Villa Lina a Ronciglione (VT) si è svolto ieri l’evento "Italo Calvino, figlio dei fiori e delle erbe" in occasione del 60° anniversario della pubblicazione del Barone Rampante e nel duecentocinquantesimo anniversario della salita sull’Elce di Cosimo Piovasco di Rondò, il Barone Rampante.

Il Barone rampante, insieme al visconte dimezzato ed al cavaliere inesistente fa parte della trilogia fantastica di Italo Calvino e rappresenta uno dei classici più importanti della letteratura italiana.

L’incontro/evento moderato dal giornalista Rai, Luciano Minerva ha avuto come protagonisti il professore Fabio di Carlo, che ha parlato del paesaggio descritto nel racconto, e il giornalista Claudio Porchia, che ha ricordato la figura di Libereso Guglielmi, il giardiniere di casa Calvino, del suo rapporto con la famiglia e in particolare con lo scrittore. Gli interventi dei due relatori si sono alternati con le bellissime letture di alcuni brani del Barone Rampante ad opera dell’attore Aldo Cerasuolo. Grazie al successo di pubblico e della critica positiva, l'incontro/spettacolo, brillante e divertente, sarà inserito nella programmazione estiva di alcune località della regione del Lazio e proposto in ambito nazionale per l'autunno. 

 

 

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore