/ POLITICA

Spazio Annunci della tua città

Libera su 3 lati: camera, sala, bagno, cucina con uscita in giardino. Terreno 13.000 mt bosco castagni e frutteto....

Jordan nato 16/04/2018 magnifico sano cucciolo sverminato ciclo vaccinale completo libretto sanitario e certificazione...

Parrot Bebop 2 con skycontroller, visore, 16 eliche di ricambio, un telaio nuovo due batterie di cui una maggiorata...

Bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. Disponibili subito un maschio e una femmina solo amanti razza....

In Breve

lunedì 20 agosto
domenica 19 agosto
sabato 18 agosto
venerdì 17 agosto

Che tempo fa

Cerca nel web

POLITICA | martedì 23 maggio 2017, 13:17

Incontro a Roma con il Demanio per lo svincolo del Parco Roja: Ioculano "È stato cordiale e positivo"

"L’Agenzia del Demanio ha verificato la documentazione che i vari soggetti hanno portato in analisi: tendenzialmente è già pronta ma va aggiornata".

Si è appena conclusa, a Roma presso l’Agenzia del Demanio, la riunione sollecitata dal Sindaco di Ventimiglia Enrico Ioculano per accelerare i tempi di svincolo delle aree del Parco Roja, alla presenza di Regione Liguria e Ferrovie dello Stato.

“L’incontro è stato positivo - dichiara il Sindaco Enrico Ioculano - ed è servito a chiarire dei punti cruciali: per poter ultimare l’iter della pratica occorre eseguire alcuni passaggi formali. In breve, serve da parte di Ferrovie una progettazione sulle tombinature di scolo, agendo sulle strutture presenti, e da parte della Regione Liguria l’integrazione al piano di bacino. L’Agenzia del Demanio ha verificato la documentazione che i vari soggetti hanno portato in analisi: tendenzialmente è già pronta ma va aggiornata. Va definito un aspetto essenziale: ossia che il Parco Roja, per essere sdemanializzato, ha bisogno del nulla osta da parte del Ministero dell’Ambiente che dichiari che l’area ha perso le sue caratteristiche idrauliche. Insomma, si avvicina il punto di arrivo: ora Ferrovie dovrà aggiornare il progetto di adeguamento delle tombinature e la Regione dovrà fornire le integrazioni di competenza. A quel punto verrà rinviata la documentazione al Ministero. Sono fiducioso che con l’impegno di tutti si riuscirà a ottenere il risultato così atteso per la mia comunità”.

“D’altronde la riunione si è chiusa proprio con questo spirito: con la volontà, ciascuno per la propria competenza, di svolgere a stretto giro tutti i passaggi necessari per portare a casa lo svincolo delle aree e il suo conseguente sviluppo economico e produttivo”.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore