/ ATTUALITÀ

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | 23 maggio 2017, 15:28

Primo incontro territoriale a livello regionale all’ASL 1: presentazione delle nuove linee d’indirizzo regionali

Linee inerenti i percorsi finalizzati all’ inclusione sociale, all’autonomia delle persone e alla riabilitazione.

Primo incontro territoriale a livello regionale all’ASL 1: presentazione delle nuove linee d’indirizzo regionali

Il 18 maggio scorso si è svolto presso l’Aula Magna della sede ASL di Bussana, il primo incontro territoriale per la presentazione delle nuove linee d’indirizzo regionali, per i percorsi finalizzati all’ inclusione sociale, all’autonomia delle persone e alla riabilitazione (DGR n° 283 del 7/4/2017 e successivo decreto dirigenziale n. 1810/2017) I desti-natari sono i soggetti svantaggiati in carico ai servizi sociali o sanitari pubblici territoriali per i quali sia possibile avviare percorsi integrati di inclusione socio-lavorativa, di formazione in situazione, di socializzazione o di inclusione sociale attiva. La normativa consentirà una maggiore omogeneità delle procedure esistenti sul territorio ed un miglior monitoraggio dei percorsi attivati.

L’incontro organizzato dall’Asl 1 (Trattamenti percorsi riabilitazione disabilità adulti) diretto dalla dr.ssa Anna Vio, in collaborazione con l’Ufficio Politiche Sociali della Regione Liguria  e l’Agenzia Lavoro Formazione Accreditamento ALFA , ha previsto l’intervento della d.ssa Cinzia Catzeddu coordinatrice del gruppo di lavoro regionale del dott. Gianrenato De Gaetani referente per ALFA Liguria.

Sono stati illustrati, la tipologia di percorsi, il ruolo dei vari soggetti promotori, deputati alla presa in carico e ospitanti, la sottoscrizione delle convenzioni, gli adempimenti inerenti la sicurezza. Nella seconda parte della mattinata è stato dedicato uno spazio operativo con lavori di gruppo sulle nuove procedure, per la definizione dei progetti personalizzati, che saranno più dettagliati, rispetto ai soggetti coinvolti e specifici in relazione ai bisogni della persona, di crescita, socializzazione, e acquisizione di capacità e avvicinamento al mondo del lavoro.

L’evento ha suscitato interesse e visto un’ampia partecipazione di tutti i soggetti del territorio a vario titolo coinvolti su queste progettualità (servizi sociali, sanitari, Terzo Settore, Enti di Formazione) ed  ha voluto essere un’occasione di confronto e sperimentazione delle linee d’indirizzo.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium