/ CRONACA

Spazio Annunci della tua città

Bellissimi cuccioli di importanti linee di sangue, selezionati per carattere e tipicità. Pedigree, microchip e...

Annualmente 800 mt slm così composta: piano terra tavernetta con caminetto, camera letto matrimoniale ,bagno...

Nel comprensorio sciistico della Riserva Bianca, a due passi dalla Costa Azzurra, di 100 metri quadrati,...

Causa limiti circolazione centro città Milano per inquinamento, euro 3 fap, vendo perfetta C5 2.2, automatica, pelle,...

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | venerdì 19 maggio 2017, 14:20

Imperia: pignorate le somme dovute agli ex operai Tradeco. Avvocato e ufficiale giudiziario si sono recati negli uffici di Carige

"Martedì - ha spiegato il sindacalista Uil Luigi La Marca a Sanremo News - l'avvocato depositerà in cancelleria trentacinque assegni per altrettanti lavoratori, dopodiché il giudice li notificherà e saranno assegnati. Si conclude positivamente la vicenda dopo mesi di lotte"

L'avvocato Maria Josè Sciortino di fronte alla Carige

E' partito questa mattina, ma sarà effettivo martedì, il pignoramento delle somme dovute agli ex lavoratori Tradeco da parte degli avvocati Maria Josè e Salvatore Sciortino, che, insieme all'ufficiale giudiziario questa mattina si è presentato presso la filiale di banca Carige di piazza Dante a Imperia per conto degli operai forti della sentenza che ha condannato il Comune di Imperia al pagamento di tfr e arretrati per un totale di 400mila euro.


"Martedì - ha spiegato il sindacalista Uil Luigi La Marca a Sanremo News - l'avvocato depositerà in cancelleria trentacinque assegni per altrettanti lavoratori, dopodiché il giudice li notificherà e saranno assegnati. Si conclude positivamente la vicenda dopo mesi di lotte". I lavoratori interessati sono in totale cinquantatré.

Francesco Li Noce

Animus Loci:
tracce d'Europa nel cuore d'Italia

In diretta sul nostro quotidiano venerdì 25 maggio dalle ore 17. SCOPRI DI PIU'

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore